Home Padovano Camposampierese Ovest Villa del Conte: “Medaglia di fango, premio sporco come la vostra coscienza”

Villa del Conte: “Medaglia di fango, premio sporco come la vostra coscienza”

Il sindaco Argenti va su tutte le furie dopo gli ennesimi episodi di vandalismo e per evitare futuri episodi simili dà il via all’installazione di telecamere

Oasi Vallona

Un concorso per decretare l’ebete di turno. Risponde per le rime la sindaca di Villa del Conte Antonella Argenti ai vandali che, ripetutamente, si sono resi protagonisti di episodi di inciviltà ai danni di aree pubbliche come il parco di via Nicola Grassi dove sono state divelte una staccionata e le catenelle e i seggiolini delle giostre per bambini.

Le parole del sindaco di Villa del Conte

“Consegnerò personalmente una medaglia di fango: un riconoscimento sporco, come la vostra coscienza” afferma il primo cittadino. “Ai vandali dico cordialmente che possono passare a ritirare la ricompensa direttamente da me perché devo appendervi la medaglia e guardarvi nella vostra intelligente tracotanza. So che non verrete, perché siete ebeti e codardi, ma io ho pazienza. Aspetto. E nel mentre, con i soldi di tutti noi, riporto l’ordine e la sicurezza nel sito colpito. Voi intanto provate ad accendere per un secondo il cervello e vergognatevi!”.

Contemporaneamente il sindaco Argenti ha emesso un’ordinanza che riguarda l’intera Oasi Vallona, al centro di ripetuti episodi di vandalismo. I soliti ignoti avevano abbandonato numerose bottiglie di alcolici nell’area, suscitando polemiche tra consiglieri di maggioranza e opposizione. “Sono davvero furiosa e delusa – afferma la sindaca – tanto che sono stata costretta a prendere decisioni forti per lo scempio commesso nell’Oasi, un polmone verde di proprietà di tutti”. Saranno, pertanto, attivate telecamere di videosorveglianza in diverse aree del territorio comunale.

“La decisione ha lo scopo proprio di controllare i siti sensibili e attuare una serie di azioni di prevenzione, al fine di contenere ed eliminare atti vandalici, danneggiamenti e incivili comportamenti in genere – spiega il sindaco illustrando i contenuti dell’ordinanza -. Con la giunta e la nostra maggioranza consiliare abbiamo deciso di iniziare il monitoraggio delle nostre aree conil parco dell’Oasi Vallona. Ci sarà un’apposita segnalazione come previsto dal codice in materia di protezione dei dati personali. Le immagini delle apparecchiature per la videosorveglianza saranno costantemente monitorate e vagliate, in collaborazione con il comando di polizia locale. A seguire poi copriremo anche altre zone”. L’ordinanza disciplina gli orari di entrata dell’Oasi Vallona e prevede multe per i trasgressori.

Nicoletta Masetto

Le più lette