Home Rodigino Adria Adria, Barbierato: "Coimpo, verso la bonifica"

Adria, Barbierato: “Coimpo, verso la bonifica”

Il sindaco Barbierato: “Il comune di Adria ha ottenuto la copertura del costo per l’80% dalla Regione diventando assegnatario di un bando”

Verso la messa in sicurezza ambientale del sito Coimpo. È la notizia, attesa, del Comune a seguito dell’assegnazione del bando regionale che garantirà di coprire l’80% del costo dell’intervento. A darne notizia è il sindaco Omar Barbierato, che non nasconde la soddisfazione per il risultato.

“Il Comune di Adria, con la domanda presentata in Regione Veneto per la messa in sicurezza del sito Coimpo, è arrivato terzo nella graduatoria del bando a sostegno di opere di progettazione, caratterizzazione delle attività di messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati” fa sapere il primo cittadino, precisando subito dopo: “In pratica, questo significa che la Regione ha finanziato l’80% del progetto complessivo di 583.755,36 euro. Il rimanente 20% è a carico del Comune”.

Per Barbierato si tratta di “un risultato importante, che va dedicato in primis alle quattro persone che sono morte tragicamente il 22 settembre di 6 anni fa, e a tutti quei cittadini di Ca’ Emo che in questi anni hanno lottato contro un nemico, che per alcuni era considerato invisibile e invincibile”.

Coimpo: come si procederà

Ma adesso, di fatto, cosa succederà? “Aver vinto il bando ci consentirà di capire cosa ci sia esattamente dentro alle vasche della Coimpo e quindi procedere alla messa in sicurezza ambientale. Il contributo concesso dalla Regione è a fondo perduto per l’80 % a rendicontazione -spiega Barbierato-. Se l’amministrazione civica non si fosse impegnata a concorrere per il rimanente 20% si sarebbe perso tutto”. Quindi la rivendicazione politica: “Un’azione che è figlia delle linee programmatiche che la giunta civica sta portando avanti da due anni a questa parte. Operazioni che hanno un chiaro messaggio ambientalista, attuate per preservare la salute della collettività, creare lavoro ed economia in maniera sana per tutti, che tradotto significa attenzione alla sicurezza dei lavoratori nel posto di lavoro e al valore della vita”.

Dalla minoranza, però, si esprime dissenso per il risultato. In particolare, il consigliere Lamberto Cavallari attacca: “Francamente trovo scandaloso che tocchi ai cittadini di Adria tirar fuori 185mila Omar Barbierato, in alto il sito Coimpo Adria euro per le sole prime azioni per arrivare al ripristino del sito”. Stessa linea per Giorgia Furlanetto (FdI), che a mezzo social media definisce ironicamente un “successone” quello del sindaco: “Gli adriesi sborseranno di tasca propria 185mila euro”.

Giorgia Gay

Le più lette