Home Padovano Conselvano Bovolenta, sfida a tre: Baessato, Griggio e Pittarello già in corsa

Bovolenta, sfida a tre: Baessato, Griggio e Pittarello già in corsa

Elezioni amministrative di Bovolenta: Baessato col centrodestra, Griggio con lista civica e si ricandida Pittarello

Si va delineando una sfida a tre per le elezioni comunali a Bovolenta. Il sindaco uscente Anna Pittarello si ricandida per la rielezione e a sfidarla ci saranno Emilano Baessato, a capo di uno schieramento che guarda al centrodestra ma non solo, e Matteo Griggio, alla guida di una coalizione civica di ampio respiro. Si annuncia dunque una competizione accesa, fra tre protagonisti della vita pubblica di Bovolenta. Anna Pittarello sta lavorando con la sua squadra per la candidatura al secondo mandato con la fascia tricolore e cercherà di “capitalizzare” l’operato di questi cinque anni in municipio, puntando sui risultati ottenuti, sulle opere eseguite e sui progetti futuri.

Baessato e Griggio

Intanto Emiliano Baessato lancia la sua candidatura con la lista “Voltiamo pagina”, un gruppo civico che gode anche dell’appoggio ufficiale del centrodestra, Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Classe 1978, consigliere comunale dal 2004, già assessore e vice sindaco, oggi all’opposizione, dottore in economia e finanza e dipendente di una importante ditta del territorio, Baessato, sottolinea che il gruppo è aperto “ a tutti i cittadini e le forze che si riconoscono nel nostro programma. Dopo cinque anni in cui l’amministrazione si è limitata a gestire l’ordinario abbiamo l’occasione di dare una svolta. E’ venuta a mancare una visione strategica e una seria progettualità, il Comune viene percepito come fermo e chiuso, c’è un sentimento diffuso di rassegnazione e declino. La macchina comunale ha le ruote sgonfie, bisogna farla ripartire Ci sono questioni dirimenti che vanno affrontate e risolte, aspetti che invece in questi anni sono state accantonati o furbescamente scansati”.

Matteo Griggio è già al lavoro da mesi con il progetto “SìAmo Bovolenta”. “A seguito della mia esperienza come consigliere comunale ci siamo messi in ascolto dei bisogni, ma anche delle proposte, dei cittadini. Da questo percorso di dialogo e confronto con cittadini, associazioni e categorie produttive abbiamo capito che Bovolenta è una comunità bella, ma che ha bisogno di essere “ricucita”, a partire dai suoi elementi più fragili (bambini, anziani, persone con disabilità), con l’aiuto di tutte le forze del territorio (scuola, associazioni, società sportive, parrocchie) perché solo una comunità in cui vivono bene tutti è un paese che può crescere e svilupparsi. Nasce così una lista nuova, giovane, che ha voglia di mettersi a disposizione per rilanciare il nostro territorio con il desiderio di poter affermare che “non si è mai troppo piccoli per pensare in grande” e che a Bovolenta meritiamo di poter pensare in grande, insieme”.

Le più lette