Home Padovano Camposampierese Est Cambio di testimone a Borgoricco: Ruffato diventa assessore

Cambio di testimone a Borgoricco: Ruffato diventa assessore

Giulio Ruffato prende il posto di Samuele Peron che, ora come consigliere, mantiene le deleghe allo sport e alla sicurezza e assume inoltre quella al personale

Il consigliere delegato Giulio Ruffato è stato nominato assessore. L’incarico è stato firmato dal sindaco Alberto Stefani e dallo stesso Ruffato che continuerà ad avere in carico le deleghe che gli erano state affidate nel primo anno di mandato in qualità di consigliere, vale a dire: ambiente, viabilità, politiche sovracomunali, imprenditoria giovanile ed attività produttive.

Il nuovo assessore

Ingegnere, 37 anni, di San Michele delle Badesse, Giulio Ruffato prende il posto di Samuele Peron che, ora come consigliere, mantiene le deleghe allo sport e alla sicurezza e assume inoltre quella per il personale, finora gestita dal primo cittadino. Un avvicendamento che era stato annunciato da subito, a inizio legislatura, dal sindaco. Nessun rimpasto, dunque, bensì una staffetta amministrativa che di anno in anno porterà gli assessori a scambiarsi il testimone con i consiglieri delegati così da dar modo a ciascun componente della squadra di contribuire in modo rilevante alle politiche di propria competenza.

Il numero di assessori, così come le materie assegnate, rimangono pertanto invariati: Gianluca Pedron continua ad avere le competenze in materia di edilizia privata, urbanistica, armonizzazione tempi ed orari; Maria Chiara Franchin, che è anche vicesindaco, continuerà a occuparsi di cultura, pubblica istruzione, turismo, mentre l’assessore Silvia Vecchiato di politiche sociali e giovanili. Franchin e Vecchiato saranno gli unici assessori a non essere mai oggetto di turnazione in giunta per il rispetto della normativa sulle quote rosa.

“Appena eletti, tra i nostri primi impegni – afferma il sindaco Stefani -, abbiamo assunto proprio quello di garantire, nel corso dei quattro anni di mandato, una turnazione degli assessorati. Come abbiamo sempre ribadito la nostra non è una squadra di quattro persone bensì di tutti e nove. Vogliamo una giunta “totale”, capace di ricoprire, in qualsiasi momento, tutti le competenze e gli spaziamministrativia disposizione”. Nicoletta Masetto

Le più lette