Home Padovano Camposampierese Est Camposampiero, il Comune si attiva per interrompere al minimo le lezioni durante...

Camposampiero, il Comune si attiva per interrompere al minimo le lezioni durante le votazioni

Il 70% degli alunni andrà a scuola durante le elezioni del 20 e 21 settembre (contro la chiusura totale delle scuole nelle precedenti tornate elettorali)

elezioni

L’Amministrazione Comunale di Camposampiero si è attivata per garantire il più possibile la frequenza scolastica di ragazze e ragazzi, in concomitanza con la tornata elettorale del 20 e 21 settembre.

Le parole del sindaco Katia Maccarone

“Siamo riusciti a ridurre al minimo l’interruzione delle lezioni – spiega il sindaco Katia Maccarrone con l’assessore all’istruzione Lorenza Maria Baggio – per i nostri alunni, che riprendono la scuola, dopo un lungo tempo di lontananza da insegnanti e compagni.”

Solitamente i seggi a Camposampiero sono dislocati in tutti i plessi, medie ed elementari, ciò comporta lo stop per tutti gli alunni di primaria e secondaria, nonché la chiusura della materna statale di Rustega. Lo scenario quest’anno sarà diverso. “Valutate tutte le soluzioni possibili con una ricognizione degli edifici potenzialmente idonei allo scopo, accessibili e ubicati nelle vicinanze delle residenze, abbiamo previsto l’utilizzo della sola Scuola Primaria Battisti, – precisa il sindaco – che presenta caratteristiche tali da poter ospitare tutti i dieci seggi di Camposampiero. (In sostanza chi votava alle medie sarà spostato alla Battisti). 8 seggi saranno ubicati al piano terra, e 2 al primo piano (serviti da ascensore)” Viene liberata in questo modo la Scuola Media, consentendo l’attività didattica, quella di segreteria dell’Istituto e, a cascata, le lezioni della Primaria di Rustega (che sarà ospite presso l’Oratorio della Parrocchia e in un’aula prefabbricata), e la Scuola Materna Statale di Rustega. Pertanto tutti gli alunni di Rustega, primaria e materna, proseguiranno normalmente le lezioni. L’apertura della segreteria è infatti la condizione necessaria per tenere aperte le sedi scolastiche, che altrimenti dovrebbero restare chiuse anche se non occupate da seggi elettorali. I due seggi di Rustega saranno come sempre alla scuola Primaria Ungaretti, già vuota in previsione del cantiere di completa ristrutturazione programmato dall’Amministrazione. Potranno proseguire normalmente le lezioni anche le due classi di scuola primaria ospitate presso l’Oratorio di San Pietro a Camposampiero e altre due classi di scuola primaria, spostate per quest’anno nello stabile della scuola media. A scuola regolarmente tutti gli alunni della scuola media.

“In sostanza il 70 % degli alunni potranno proseguire normalmente le lezioni senza interruzioni durante i giorni delle votazioni – conclude il sindaco – Un buon risultato, anche se non è stato possibile arrivare al 100%. Dieci seggi sono tanti da collocare e bisognava garantire il rispetto delle norme imposte dalla legge. Avevamo proposto la Palestra, ma la Prefettura non ha ritenuto idonea la soluzione. Ora attendiamo l’autorizzazione finale da parte della Commissione Elettorale Circondariale, che si riunirà l’11 settembre, ma contiamo su un parere positivo.”

“A tutti gli alunni che l’ormai prossimo 14 settembre varcheranno, per la prima volta dopo sei mesi di lontananza, la soglia della scuola, – conclude l’assessore Baggio – alle loro famiglie e ai docenti di ogni ordine auguriamo un buon inizio. L’emozione sarà tanta, le preoccupazioni ci sono, ma anche la volontà di tutti di ripartire per offrire ai nostri alunni un anno in sicurezza e nella ripresa del percorso di istruzione e di socialità.”

Le più lette