Home Breaking News Cavarzere: piano di aiuti per attività e famiglie

Cavarzere: piano di aiuti per attività e famiglie

Il consiglio comunale ha varato il programma degli interventi. Tra questi: esenzione della Cosap e della Tari per le attività commerciali; la riduzione del 40% della Tari domestica, un fondo a sostegno affitti e bollette

Il sindaco Tommasi lo aveva anticipato: in cantiere c’era una misura economica di portata unica per sostenere le famiglie e le imprese cavarzerane. E così, come promesso, nel corso di uno degli ultimi consigli comunali è stato stilato il programma di aiuti alla popolazione e seguito dell’emergenza Coronavirus.

Gli interventi principali riguardano l’esenzione totale della Cosap per quanto riguarda le attività commerciali del territorio fino a dicembre 2020 per un importo di 29.660 euro; l’esenzione totale della Tari per tutte le attività commerciali del territorio fino a dicembre 2020 (esenzione destinata a tutte le categorie classificate come non domestiche. Sono escluse solamente banche e supermercati) per un importo di 450.690 euro; la riduzione nella misura del 40% della Tari domestica per tutti gli utenti (per il 2020 si pagherà solo il 60% di quanto pagato per il 2019), per un importo di 547.820 euro; l’applicazione tariffa Tari 2020 sulla base delle tariffe 2019; vincolo della quota di risorse da rifinanziamento mutui del 2021-2022-2023 a salvaguardia di eventuali aumenti tariffari e comunque ad ulteriori riduzioni tariffarie per un importo di 400.000 euro triennali; la creazione di un fondo sostegno affitti e di un fondo sostegno bollette per un importo di 60.000 euro.

Investimenti anche per il territorio

Tra gli interventi previsti con la manovra di assestamento vi saranno ulteriori azioni che nello specifico andranno a riguardare i seguenti ambiti: la riqualificazione stradale attraverso una convenzione con Acquevenete, grazie alla quale il Comune si avvantaggerà di un importo di circa 60.000 euro da reinvestire sul territorio; gli interventi già previsti sul recupero delle strade per un importo di circa 1.300.000 euro (i cui primi interventi sono già visibili sul territorio, in quanto l’asfaltatura di alcune strade è già partita); la riqualificazione delle aree verdi attrezzate per un importo di 43.000 euro.

“L’intera minoranza, sempre critica a parole nei confronti di questa amministrazione rispetto agli interventi possibili, ha ritenuto di non sostenere nessuno dei punti di questo programma di aiuti, che pure era stato condiviso in maniera informale prima del Consiglio Comunale – ha sottolineato il sindaco – . Giusto che i cavarzerani ne abbiano consapevolezza. Fare meglio si può sempre probabilmente, ma a fare niente ci vuole un attimo, come ci è stato dimostrato ancora una volta”.

Erika Masiero

Le più lette