Home Padovano Bassa Padovana Este, "Donne" e natura: l'arte di Vinicio Boscaini

Este, “Donne” e natura: l’arte di Vinicio Boscaini

A Este la rinnovata cornice dell’ex Chiesetta dell’Annunziata ospita la mostra d’arte del maestro Vinicio Boscaini, dedicata al mondo femminile

“Si tratta del primo evento espositivo nel nuovo spazio dell’Annunziata, da poco ristrutturato e destinato a diventare un punto di riferimento culturale per Este – afferma il sindaco Roberta Gallana – La mostra, che rientra nel cartellone di “Femminilità 2020″ è un tributo e una testimonianza di affetto che Este vuole donare all’artista, che proprio nella nostra città ha iniziato il percorso di successo che lo ha reso uno dei protagonisti più affermati dell’arte veneta nella seconda metà del Novecento”.

L’artista, Vinicio Boscaini

L’artista, che vive insieme alla moglie in un piccolo cottage sui Colli Euganei, nasce ad Este nel 1927. Da sempre affascinato dalla natura del territorio, ha fatto dei paesaggi mozzafiato dei Colli una fonte d’ispirazione per la sua attività artistica. Protagonista indiscusso dei più importanti movimenti culturali nel Novecento in Veneto, ha iniziato a dipingere come autodidatta, frequentando gli ambienti dell’Accademia di Belle Arti di Venezia grazie alla guida del pittore Eugenio da Venezia, appartenente al Gruppo dei Pittori della Valigia. Il maestro ha poi vissuto esperienze ad Este Ceramiche, a Genova e a Venezia, dove ha incontrato la moglie, di origini svizzere. A fine anni ’60, si è trasferito negli Stati Uniti, dove a vissuto per 7 anni tra New York e Phoenix, Arizona, lavorando come maggiordomo presso una famiglia inglese. Le sue opere, inizialmente soprattutto paesaggi dei Colli Euganei, vengono esposte in tutta Europa fin dagli anni ’60.

“Sono tornato in Italia, perché avevo un’enorme nostalgia del nostro territorio. Qualcosa mi ha richiamato nella mia terra d’origine – racconta il maestro Vinicio Boscaini – Solo chi vive all’estero può rendersi conto del valore dell’Italia, del Veneto e del territorio dei Colli Euganei. Qui mi sento a casa, tra la natura, – afferma, indicando gli esterni di “The Little House”, la piccola casa in cui abita da più di vent’anni.

Donne, natura ed emozione

Il “poeta dei colli”, che rende il colore elemento predominante di ogni opera, dipinge tele vicine all’impressionismo e si ispira a Picasso, senza mai perdere il proprio personalissimo stile. Natura, scorci veneziani e ritratti femminili sono tra i suoi soggetti preferiti.

“Ho iniziato a dipingere ritratti femminili perché amo intensamente le donne, di ogni età – afferma il maestro – La donna, per me, è madre, sorella, amica, amante. La femminilità è un insieme di caratteristiche uniche e diverse, che vanno portate in palmo di mano, con tenerezza e rispetto”. Il pittore, gentiluomo d’altri tempi con l’animo di un ragazzino, nelle sue opere rappresenta l’unicità delle donne, evidenziando come il mondo femminile vada trattato con riguardo e delicatezza. Tra le modelle dei 20 dipinti che saranno esposti alla mostra nell’Annunziata, anche quello dedicato alla moglie, chiamata affettuosamente “Trudy”.

“Tra pennellate forti e senza indugio, le tele di Boscaini sono specchio di suggestioni ed emozioni intense. – aggiunge il Sindaco Roberta Gallana. – Il maestro ha scelto di dedicare questa esposizione al mondo femminile, tema a me estremamente caro. I dipinti del maestro Vinicio Boscaini veicolano l’importante messaggio del valore dell’individualità attraverso la bellezza di figure femminili uniche e piene di colore. Boscaini, con un’eleganza d’altri tempi, sa trasmettere tutta la sua passione attraverso colori accesi e un tocco unico e inimitabile. Ringrazio profondamente l’artista, che ci regala la visione di opere di grande pregio. Un grande onore per Este ospitare i natali di questo grande artista e grande uomo. L’invito è quello di visitare la mostra, rendendo il giusto tributo al maestro, che riuscirà a trasformare l’Annunziata nella casa culturale della Città”.

“Donne” presenta 20 opere recenti di Vinicio Boscaini. L’artista raffigura volti di donna in un costante processo di interiorizzazione dell’immagine, che mette a fuoco peculiarità e tratti identificativi sfuggenti, che rivelano il nucleo più autentico di ogni individualità. Le figure femminili ritratte dal maestro omaggiano la grazia innata delle donne, esprimendo sempre l’impalpabile essenza che caratterizza la femminilità.

“Vinicio Boscaini è un artista meraviglioso, ma soprattutto un uomo di gran classe, con un garbo e una gentilezza che solo 93 splendidi anni possono portare – afferma l’assessore al Settore Sociale Lucia Mulato – Nelle opere che saranno esposte, mette in luce tutta la delicatezza del mondo femminile, omaggiata con sfumature e dettagli che rendono ogni quadro un pezzo unico, esattamente come le donne che vi sono raffigurate”.

L’assessore Mulato aggiunge poi, sottolineando i modi gentili del maestro: “I grandi uomini hanno, nei confronti delle donne, gentilezza, estremo rispetto e devozione. Atteggiamenti ben lontani dai pensieri classisti e offensivi che, purtroppo, ancora oggi, sono al centro dei media”.

L’appuntamento

La mostra sarà visitabile da martedì a venerdì dalle 17.00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00. Sabato, domenica e festivi dalle 10.000 alle 12.30, dalle 17.00 alle 20.00 e dalle 21.00 alle 23.00. A conclusione dell’esposizione, domenica 13 settembre alle ore 18 si terrà lo spettacolo di danza performativa della scuola professionale Danza Studio di Monselice. Danzatrici tra i dipinti, per trasformare i corpi di donna in un emozionante racconto.

Le più lette