Home Padovano Bassa Padovana Gal Patavino: settembre tra relax e profumi dei Colli Euganei e della...

Gal Patavino: settembre tra relax e profumi dei Colli Euganei e della Bassa Padovana

A piedi o in bicicletta, sono tante le proposte del Gal Patavino per un settembre all’insegna del relax tra i colori e profumi dei Colli Euganei e della Bassa Padovana

Colli Euganei

Il ciclo Passaggi Rurali – dedicato agli itinerari nei borghi, trekking sui colli e visite guidate a ville e musei, per assaporare cultura, paesaggio, storia e tradizioni locali – proporrà per il mese di settembre due tour sui Colli Euganei.

Il programma

Il primo “Monte Cinto e il Buso dei Briganti”, sabato 5, in occasione della prima edizione di Diverscienza, il Festival della scienza della Bassa Padovana promosso dall’Associazione Culturale Giovani d’Este, sarà interamente dedicato al Monte Cinto e alla visita di uno dei luoghi più misteriosi e affascinanti dei Colli Euganei, il Buso dei Briganti.

Il secondo, in programma sabato 12, porterà a Este per la visita “Tra natura e storia lungo il Sentiero del Principe a Este”, una passeggiata tra arte, letteratura e storia che toccherà l’Arco del Falconetto di Villa Benvenuti, Vigna Contarena, Villa Kunkler – celebre per i soggiorni di George Gordon Byron e dei coniugi Percy e Mary Shelley – e Villa del Principe, prima di raggiungere il caratteristico paesino di Calaone con le sue fontane e gli ampi panorami.

Sono tre, invece, le proposte domenicali su due ruote del ciclo Bike and Wild. Si partirà da Due Carrare il 6 settembre con l’itinerario “Le terre dei Carraresi su due ruote” dedicato ai luoghi che videro l’ascesa della signoria Da Carrara, pedalando tra argini e stradine secondarie ammirando l’Abbazia di Santo Stefano, il Castello di San Pelagio e villa Dolfin Dal Martello, prima di arrivare a Pontemanco, il  borgo dei mulini affacciato sul canale Biancolino, dove si farà tappa per visitare l’Oratorio della Beata Vergine Maria Annunciata.

Domenica 13 ci si sposterà a Masi per il tour “La terra tra i due fiumi: Adige e Fratta”, una cicloescursione ad anello che ci porterà alla scoperta dei percorsi rurali e degli antichi tratturi – ossia i larghi sentieri in terra battuta – lungo il Fiume Adige e il canale Fratta-Gorzone, passando per la Chiesa di San Zeno, oggi intitolata alla Madonna della Neve, a Castelbaldo, le antiche valli di Minotte di Merlara e le Valli Mocenighe a Piacenza d’Adige.

L’ultimo Bike and Wild del mese, in programma domenica 27, sarà invece la prima tappa della cicloescursione “Dai Colli all’Adige” che si snoda lungo ciclabili e strade poco trafficate, attraverso borghi e paesini della Bassa Padovana nel cuore delle realtà rurali del Veneto meridionale. Si partirà da Tribano, per attraversare il paese di Pernumia e giungere ai piedi del Monte Ricco di Monselice, prima di rientrare verso Tribano, dove si salirà sulla Torre civica per godere di una particolare veduta dall’alto della pianura circostante e dei coni vulcanici dei Colli Euganei.

Ma anche per il mese di settembre è proposto un tuffo nella storia più antica del territorio con la visita guidata Before Venice dal titolo “Le valli di Galzignano” che, sabato 26, accompagnerà alla scoperta della zona dei Laghetti di Galzignano Terme, un’area protetta di competenza del Comune e del Consorzio di Bonifica Adige Euganeo, ricca di flora e di fauna tipiche locali, percorrendo tranquille stradine di campagna e gli argini dei canali di scolo.

Il calendario completo delle iniziative con tutti i dettagli e le informazioni con le modalità di prenotazione e partecipazione alle visite guidate è consultabile sul sul sito del Gal Patavino www.galpatavino.it/calendario e sul sito https://visitgal.collieuganei.it/, dove è possibile effettuare anche la prenotazione obbligatoria alle visite guidate.

Le più lette