Home Padovano Padova Nord Limena, arriva lo spettacolo sulla ludopatia

Limena, arriva lo spettacolo sulla ludopatia

Venerdì 25 settembre a Limena lo spettacolo “Partita Aperta – Il modo più sicuro di ottenere nulla da qualcosa”

L’ Amministrazione Comunale di Limena, in collaborazione con l’ULSS 6 Euganea ed il patrocinio e contributo della Regione Veneto, venerdì 25 settembre alle ore 21.00 nella Sala Teatro “Falcone e Borsellino” in via Roma 44, presenterà uno spettacolo sul tema della ludopatia dal titolo “Partita Aperta – Il modo più sicuro di ottenere nulla da qualcosa”.

Di che cosa si tratta

“In questo ultimo periodo causa Coronavirus Covid-19 – spiega il Vice Sindaco e Assessore alla Sanità, Cristina Turetta – le dipendenze di qualsiasi forma sono state “dimenticate”. La ludopatia è a tutti gli effetti una malattia psichiatrica che può e deve essere trattata”.
Il progetto “Cambio Gioco”, elaborato dal Dipartimento Dipendenze e finanziato dalla Regione Veneto, ha come obiettivo generale quello di sensibilizzare la popolazione sui rischi del gioco d’azzardo. Per raggiungere tale obiettivo il progetto “Cambio Gioco” ha valutato quale strumento appropriato la realizzazione di una rappresentazione teatrale sull’argomento che propone un viaggio all’interno del Disturbo da gioco d’azzardo.

“Abbiamo aderito a questo progetto – sottolinea il Consigliere delegato alla Cultura Daniela Favaro – perché riteniamo importante affrontare questa tematica. La conoscenza di un fenomeno è la prima forma di prevenzione, soprattutto quando è diffuso e sommerso. Invitiamo la cittadinanza a questo spettacolo volto a sensibilizzare una tematica difficile”.

Lo spettacolo

Nasce così “Partita Aperta – Il modo più sicuro di ottenere nulla da qualcosa”, lo spettacolo scritto e diretto dalla Compagnia Anime Specchianti e promosso dall’ULSS 6 Euganea e Prysma Production con interpreti Martina Cicognani, Francesca De Lorenzi, Giorgia Massaro, Chiara Nicastro, il Light Designer Marco Rabiti, l’Audio Editing Marco Rabiti e Robert Eno e l’Assistente alla regia Eleonora Pasini. Al termine della rappresentazione teatrale, vi sarà un breve intervento  della  Dottoressa Chiara Pracucci, psicologa che affianca la compagnia ed esperta sul tema.

Ingresso libero.

Fanny Xhajanka

Le più lette