Home Salute Camposampierese Meditazione, un aiuto concreto per il mondo odierno

Meditazione, un aiuto concreto per il mondo odierno

Partiamo da zero: cosa è la meditazione e a cosa serve??? La Meditazione è nata con l’intento di superare la sofferenza dando un significato più profondo alla vita stessa in connessione con una realtà superiore

Tuttavia oggi viene anche utilizzata per stimolare la crescita personale, per migliorare le proprie prestazioni raggiungendo stadi di benessere ottimale. Quindi possiamo affermare che la meditazione è un esercizio per la mente, una pratica contemplativa che può assumere diverse forme a seconda del tipo praticato, ma che in generale coinvolge i seguenti aspetti. Il rilassamento coinvolge corpo fisico, rallenta il respiro e calma la mente da tutti i pensieri ricorrenti.

L’Immobilità: solitamente la pratica comporta l’immobilità del corpo fisico da seduta o sdraiata, anche se esistono meditazioni dinamiche.

L’Introspezione: la meditazione sposta l’attenzione verso l’interno, verso il nostro centro, piuttosto che verso l’esterno. La Consapevolezza: si diventa testimoni delle proprie emozioni dei propri stati mentali ed emotivi, si lasciano andare i pensieri e tutto ciò che ci distoglie dall’ascolto interiore (le distrazioni).

La Messa a fuoco: molte pratiche portano l’attenzione su un oggetto come la candela o sul proprio respiro, altre, a qualsiasi cosa si presenti nella coscienza in un determinato momento, osservandola senza giudizio. Anche se alcune tecniche includono l’elemento spirituale, la maggior parte delle Meditazioni possono essere effettuate in modo laico, senza il bisogno di credere o seguire alcuna religione o filosofia.

Ci tengo a sottolineare come dal 300 circa D.C. si sviluppi, dal Misticismo Cristiano, una forma meditativa basata sulla ripetizione di una parola o preghiera e sulla contemplazione silenziosa di Dio. Ma ora vediamo nel concreto i benefici prodotti da questa pratica millenaria, ma sempre di più, contemporanea. I primi da notare, sono sul nostro cervello, in quanto la tecnica aumenta le connessioni tra il centro della valutazione (corteccia prefrontale laterale) e il centro delle sensazioni (insula) e della paura (amigdala), questo consente una riduzione dell’ansia e una risposta mite alle minacce, in quanto vi è un minor attaccamento tra il centro del sé e i centri della paura e delle sensazioni. Studi scientifici nel corso degli anni hanno dimostrato che meditando si raggiunge una migliore focalizzazione (capacità di rimanere attivi sotto stress), una maggiore creatività, un migliore apprendimento e una migliore memoria, una minore necessità di sonno e una elaborazione più rapida. Seguono i benefici sulla salute in quanto meditare aiuta a lasciare andare le emozioni nocive quali rabbia, ansia, paura etc…

Pertanto la ricerca scientifica attribuisce a questa pratica i seguenti benefici: riduzione della depressione, regolazione degli stati ansiogeni, un aumento dell’intelligenza emotiva e della resilienza, aumento dell’empatia e un miglioramento della consapevolezza del sé nonché la promozione di relazioni positive con emozioni sane. Vi lascio con una frase “ Chi non medita è come colui che non si specchia mai” Padre Pio. Tra le tante novità di questa stagione, in partenza a settembre, il Cerchio delle Donne (una volta al mese) uno spazio sacro, di condivisione, dove praticheremo lo Yoga Ratna di Gabriella Cella e Mediteremo assieme…Visita il sito www.ganeshayoga.it o chiama 347/5515793 Caterina.

Ganesha Yoga A.s.d.
Via San Marco, 17
Camposampiero Pd
www.ganeshayoga.it
Cell:347/5515793