Home Salute Perché mangiare la pasta integrale: i possibili benefici

Perché mangiare la pasta integrale: i possibili benefici

La pasta è uno dei piatti preferiti dagli italiani e rientra a pieno titolo nei cibi tipici della dieta mediterranea, ma è possibile mangiarla in modo più sano scegliendo della pasta ottenuta dalla farina integrale.

Pasta integrale

Ad oggi la pasta integrale viene consumata da sempre più persone, sia per il suo ottimo gusto che per le sue proprietà benefiche per la salute. Infatti molti medici e nutrizionisti consigliano di consumare cibi realizzati con questa farina non raffinata al posto della classica farina bianca.

Le caratteristiche della pasta integrale

La pasta integrale viene impastata con una farina che appunto non subisce un processo di raffinazione e mantiene così tutti i benefici del chicco, che in parte si perdono nelle lavorazioni industriali. La farina integrale viene prodotta con semola integrale di grano duro e questo la rende poco adatta a chi soffre di celiachia o di disturbi del genere. È sempre preferibile, ove possibile, scegliere una pasta biologica, per essere sicuri che non sia esposta a nessun tipo di trattamento chimico e sia quindi nutriente e genuina. Un’altra caratteristica importante per portare a tavola un ottimo primo piatto è scegliere della pasta lavorata in maniera artigianale, per non perdere tutte le proprietà che questo tipo di pasta fornisce naturalmente. Ormai tutti i pastifici più conosciuti e apprezzati, come ad esempio La Molisana di Campobasso, propongono diversi formati di pasta integrale per tutte le esigenze e i gusti. Si può affermare quindi che oggi la pasta integrale è possibile trovarla un po’ ovunque ed è adatta sia per un’alimentazione sana e bilanciata, ma anche per chi vuole seguire un regime alimentare dimagrante senza rinunciare a dei golosi primi piatti.

Le proprietà della pasta integrale

La pasta integrale è un alimento ricco di sostanze nutritive, infatti fornisce all’organismo il giusto apporto di vitamine idrosolubili, fibre alimentari e sali minerali. Ottima da consumare anche per i vegetariani e i vegani proprio per il suo maggior sostegno di fibre e proteine rispetto ad altri tipi di farine. Dona poi un maggiore senso di sazietà in confronto ad altri tipi di pasta e anche per questo è perfetta per essere inserita nel menù di una dieta dimagrante, magari condita con sughi semplici, verdure grigliate oppure olio extravergine d’oliva a crudo.Sono davvero molti i benefici dovuti al mangiare la pasta integrale, specialmente a livello intestinale. Per esempio grazie alla presenza delle fibre alimentari, aiuta la regolarità intestinale, riducendo i problemi di stitichezza e molti altri fastidi che solitamente la farina bianca raffinata produce. Un’importante proprietà della pasta integrale riguarda il tasso di indice glicemico: essendo molto basso, vengono evitati pericolosi picchi di insulina e in questo modo si allontana il rischio di ammalarsi di diabete.Ma le proprietà di questo tipo di pasta sono anche altre, come ad esempio la prevenzione di alcuni tipi di tumore o di problemi cardiovascolari.

Vista e considerata la semplicità di reperimento di questo alimento e i suoi innumerevoli benefici, tutti faremmo bene ad aumentarne al più presto il consumo.