Home Veneto Attualità Pinko punta sulla Cina e su nuove strategie di local marketing

Pinko punta sulla Cina e su nuove strategie di local marketing

Pinko

Alcuni brand di moda sanno come farsi notare e questo è il caso di Pinko, che ha saputo emergere in un mercato molto competitivo e ora scosso dalla pandemia di Coronavirus. Il merito va alle logiche aziendali che puntano sulla varietà e sulla versatilità. Pinko, non a caso, è un brand fatto di diverse sfaccettature, in quanto passa dalle collezioni moderne e all’avanguardia a quelle chiaramente ispirate alla moda vintage, come ad esempio il periodo degli anni ’70. Il successo registrato da questo brand negli ultimi anni è stato molto importante, al punto da renderlo una delle realtà più promettenti degli ultimi tempi. Il segreto del successo sta principalmente nel suo rifiuto di legarsi ai trend del momento, seguendo piuttosto la filosofia del cosiddetto “no season”. Ora però Pinko guarda al futuro e intravede ulteriori possibilità di crescita in un paese come Cina e nell’implementazione di strategie digitali di local marketing.

La scommessa sulla Cina di Pinko

Pinko ripartirà dalla Cina per superare la crisi imposta dall’emergenza sanitaria e dalla pandemia e lo farà con il tipico spirito imprenditoriale che lo contraddistingue. Questo è quanto emerge dalle dichiarazioni di Pietro Negra, CEO e fondatore dell’azienda che controlla il brand Pinko. Stando alle parole di Negra, la Cina nonostante la crisi continua a rappresentare un mercato ricco di opportunità. Dopo il calo del 95% delle vendite durante il lockdown, qualsiasi altra azienda avrebbe seriamente considerato un forte passo indietro. Non Pinko, che invece ha raddoppiato i propri sforzi sul mercato cinese, tanto che a maggio è riuscita a recuperare le perdite. Il tutto con una previsione di circa 240 milioni di euro di fatturato per l’anno in corso.

Il cliente al primo posto con il local marketing

Oggi la moda deve parlare la lingua del consumatore finale: deve in sintesi adattarsi al cliente, anticipando le sue aspettative, per renderlo immediatamente partecipe e centro focale del processo d’acquisto. Pinko è uno dei brand che più di tutti ha fatto propria questa filosofia, puntando con decisione sul local marketing e sulle nuove tecnologie digitali. Nella fattispecie, si parla di un brand che ha optato per l’omnicanalità, dunque per la vendita in contemporanea su più canali da quelli fisici fino ad arrivare al digitale. Non a caso, alcuni dei capi e degli accessori più belli di Pinko possono essere reperiti presso i principali negozi online di moda. Per quanto concerne il local marketing, invece, Pinko ha puntato molto su una gestione professionale delle schede di Google My Business: una strategia che ha portato ad un netto aumento delle visualizzazioni e dei click. Lo scopo è creare un raccordo digitale che diventi una sorta di salotto online, tale da mettere a proprio agio i clienti, accogliendoli nel migliore dei modi.