Home Rodigino Rovigo: la scuola riaprirà in sicurezza

Rovigo: la scuola riaprirà in sicurezza

L’assessore di Rovigo, Roberto Tovo e i dirigenti scolastici confermano che tutto è stato fatto per rispettare le norme anti-Covid

Obiettivo raggiunto: riapertura delle scuole in sicurezza. A fare il punto è il Comune di Rovigo, che nel corso delle ultime settimane ha concluso gli interventi per permettere l’apertura del nuovo anno scolastico secondo le direttive anti-Covid. Tutto pronto per i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi del comune di Rovigo, Maria Rita Pasqualin, Maria Vigna, Fabio Cusin e Paola Malengo che, insieme all’assessore all’Istruzione Roberto Tovo, spiegano che sono state conclude “tutte le attività previste dai decreti per l’adeguamento dei plessi scolastici e la predisposizione delle aule e spazi comuni in base alle direttive, per l’avvio dell’anno scolastico”.

Sedi e interventi: tutto in linea con le direttive

Secondo la comunicazione, già a luglio era partito il controllo di tutti i 28 siti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado di competenza. “Per ciascuna sede si sono applicate le direttive ministeriali e le indicazioni presenti nel Manuale Operativo della Regione Veneto redatto dal Comitato Tecnico Scientifico”. Assessore e dirigenti rassicurano quindi famiglie e studenti, confermando che tutti i plessi scolastici, con opportuni interventi, sono in grado di ospitare le relative attività didattiche. “Solo 3 aule del Centro CPIA, istruzione per gli adulti, verranno spostate in una sede diversa da quella dello scorso anno scolastico”.

“Per garantire l’avvio, alcuni interventi sono realizzati in forma provvisoria – precisano – e, con l’occasione, si sono programmate anche azioni di miglioramento generale, soprattutto degli infissi; per questi motivi alcune attività edili minori potranno protrassi e concludersi nelle prossime settimane, con lavori previsti fuori dall’orario scolastico e senza interferire con il regolare svolgimento delle attività didattiche”. Dirigenti e amministrazione comunale “sono in continua sinergica collaborazione, per verificare che tutto sia conforme alle direttive ministeriali per la regolare riapertura e per la programmazione dei servizi e delle altre attività didattiche”.

Le più lette