Home Padovano Sant'Angelo di Piove: tre candidati in corsa

Sant’Angelo di Piove: tre candidati in corsa

Amministrative, i tre candidati: Paolino Bedon, Guido Carlin e Mariano Salmaso

Paolino Bedon candidato nelle file di “Con voi per cambiare”

Il programma elettorale di Paolino Bedon, 63 anni, ex operaio metalmeccanico oggi in pensione, parte dal nome stesso della sua lista: “Con voi”. “Il nostro movimento – ha spiegato il candidato sindaco – è aperto a tutti ed è basato sui valori della famiglia, della trasparenza e del rispetto. Quello a cui stiamo lavorando è un progetto civico ambizioso ma le nostre proposte sono calibrate sul fattibile”.

Tra i principali punti del programma di governo nuove soluzioni, sociali e urbanistiche, che permettano agli anziani soli di continuare a vivere in paese, senza doversi rivolgere all’assistenza delle case di riposo o badanti. Tra le recenti battaglie di Bedon anche la permanenza del medico di base a Vigorovea. Un servizio che il candidato ora si impegna a mantenere, a tempo pieno, in entrambe le frazioni. In caso di vittoria alle urne, Bedon assicura nei primi cento giorni dall’insediamento l’avvio delle procedure per la realizzazione delle piste ciclabili lungo via Kennedy e San Marco e la messa in cantiere dei percorsi ciclopedonali su via San Polo verso la Statale; via Mattei in direzione Saonara e lungo via Caselle verso Piovega.

In previsione anche una rotatoria allo svincolo con Brugine. Nei primi mesi di un eventuale mandato Bedon vuole riorganizzare il sistema di videosorveglianza, a suo dire assente, contro la microcriminalità e l’abbandono di rifiuti. Sul fronte urbanistico priorità alla riqualificazione e al riutilizzo dei fabbricati dismessi, tra questi l’ex Mulino in centro paese e le fabbriche in stato di abbandono nella zona industriale di Vigorovea. Prevista nella frazione una nuova piazza a ridosso della chiesa. Sul tema della trasparenza s’impegna, tra le altre, “a fornire una documento in cui dichiarerò che non ho, e non ho mai avuto in passato, procedimenti penali o civili a mio carico”.

Guido Carlin “per Sant’Angelo Celeseo Vigorovea Carlin sindaco”

“Rialzati Sant’Angelo” è lo slogan scelto dal centrodestra che si presenta in questa tornata elettorale unito ma in veste civica. A guidare la coalizione, che raccoglie il consenso della Lega, partito trainante, Fratelli d’Italia e Forza Italia è Guido Carlin, 61 anni, imprenditore prossimo alla pensione, Cavaliere del Lavoro e militante del Carroccio. Guida la lista “Per Sant’Angelo – Celeseo – Vigorovea, Carlin sindaco”.

Con lui l’attuale opposizione consiliare.Ha deciso di scendere in campo “per dare alla nostra comunità un’opportunità di vero cambiamento dopo quindici anni di inerzia amministrativa per mancanza di stimoli e di idee che hanno portato questo esecutivo a essere poco produttivo per lo sviluppo del Comune”.

Nel suo programma elettorale previsti percorsi ciclopedonali su via Dei Kennedy, Mattei, Caovilla e Caselle. Allo studio nuove rotatorie con priorità a quella all’incrocio con Brugine sulla Statale e alla messa in sicurezza degli svincoli tra via San Polo e via Roma e tra le vie Cinque Crosare, Veneto ed Europa. Attraverso accodi pubblico-privato Carlin propone di riqualificare il vecchio mulino del capoluogo e il completamento della zona residenziale nell’area dell’ufficio postale con una nuova piazza. Tra gli immobili da recuperare anche quelli della zona industriale di Vigorovea dove si vorrebbe istituire in Consorzio tra aziende. Allo studio anche un progetto per un ecocentro in paese.

Carlin, se eletto, assicura un confronto periodico con i cittadini, anche attraverso l’istituzione di un “question time” al consiglio comunale con possibilità ai cittadini di intervenire in prima persona. Sul fronte sicurezza il programma prevede l’implemento della videosorveglianza, l’incremento del numero di agenti di polizia locale attraverso convenzioni con altri Comuni e l’adesione al controllo di vicinato.

Mariano Salmaso “Uniti per Sant’Angelo”

Il sindaco uscente Mariano Salmaso, 56 anni, cerca il bis insieme all’intero ese- cutivo in carica. “Uniti per Sant’Angelo” si propone al giudizio degli elettori con fatti concreti alle spalle e con quella precisa “idea di paese” che dovrà essere perseguita nei prossimi cinque anni” ha dichiarato il primo cittadino. “Un percorso – ha detto – che potrà concretizzarsi con l’impegno di una vera e propria squadra che raccoglie esperienza e novità ed è rappresentativa dell’intera comunità”.

Il suo programma elettorale aggiorna e completa il progetto politico e amministrativo avviato cinque anni fa. Da una parte il completamento delle infrastrutture avviate e il miglioramento dei servizi sul territorio. Dall’altro la promozione dell’offerta culturale, educativa e formativa con particolare attenzione alle fasce deboli e meno protette. Spazio dunque nel programma al completamento del sistema di percorsi ciclopedonali che garantiscano la mobilità in sicurezza, con collegamenti tra le frazioni e il capoluogo. Sicurezza che passa anche attraverso il rafforzamento dell’organico della polizia locale e all’incremento del sistema di videosorveglianza. Particolare attenzione verrà data a tutti i servizi a favore dei minori, delle famiglie, degli anziani, delle persone con disabilità, con una costante attenzione alle fragilità sociali. Sul fonte lavoro vengono previsti nuovi insediamenti produttivi nella zona artigianale a Vigorovea, agevolando la localizzazione delle attività presenti in zone improprie. Verranno favorite anche le aperture di nuovi negozi di vicinato attraverso agevolazioni fiscali.

“La nostra proposta, proprio perché forte della sua storia – ha evidenziato il sindaco Salmaso – saprà guardare con l’autorevolezza necessaria al futuro dimostrando di avere le carte in regola per guidare anche nei prossimi anni il nostro paese”.

Le più lette