Home Salute Padova Est Screening del tumore polmonare

Screening del tumore polmonare

Il cancro ai polmoni rappresenta una delle principali cause di morte per tumore. Più dell’87% di carcinomi polmonari sono associati al fumo di tabacco

L’utilizzo della TC a bassa dose favorisce l’anticipazione diagnostica del tumore polmonare, individuando noduli polmonari di piccole dimensioni.

CHE COS’È UN PROGRAMMA DI SCREENING?

Lo screening è un programma preventivo organizzato con lo scopo di ricercare una malattia in fase preclinica in una popolazione di soggetti a rischio, per migliorare le possibilità di cura, quindi aumentare la sopravvivenza e ridurre la mortalità causata da quella malattia. Il cancro del polmone, per la sua grande diffusione e gravità, è in teoria un candidato ideale per la prevenzione secondaria tramite screening.

PERCHÉ SOTTOPORSI A QUESTO PROGRAMMA DI SCREENING PER IL CARCINOMA POLMONARE?

La Tomografia Computerizzata (TC) a bassa dose consente la diagnosi precoce del tumore polmonare, perché individua noduli polmonari di piccole dimensioni, con bassa esposizione alle radiazioni ionizzanti, breve durata dell’esame e assenza di mezzo di contrasto. La diagnosi precoce e un intervento tempestivo alzano la percentuale di sopravvivenza a 5 anni del 73%*.

IN COSA CONSISTE QUESTO PROGRAMMA?

L’adesione al programma di screening è completamente volontaria da parte del paziente. La sua anamnesi personale e storia familiare verranno valutate dal medico radiologo, che determinerà o meno l’eligibilità all’esame diagnostico, che verrà condotto sottoponendosi ad una tomografia computerizzata a bassa dose.

COS’È LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZA A BASSA DOSE (TCbd)?

La tomografia computerizza TC è una metodica di diagnostica per immagini che, utilizzando radiazioni ionizzanti, consente di riprodurre sezioni o strati corporei del paziente ed effettuare elaborazioni tridimensionali. La TCbd utilizza una dose di radiazioni ionizzanti nettamente inferiore (< 1.5 mSv) rispetto a una TC diagnostica a dose completa, sfruttando il contrasto naturale del torace dovuto alla presenza di aria nei polmoni. Saranno giudicati positivi quei noduli polmonari del diametro massimo superiore o uguale a 6 mm. (indicazione delle linee guida internazionali).

La TC spirale a basso dosaggio è:
• senza mezzo di contrasto
• veloce (4-5 secondi)
• indolore
• accurata

QUANDO E PER QUALI SOGGETTI E’ INDICATO L’ESAME?

L’esame è indicato ai soggetti maggiori di 50 anni, che fumano o abbiano fumato più di un pacchetto al giorno per più di 20 anni. Salvo specifica richiesta medica, l’indicazione dell’esame nei soggeti a rischio (in relazione all’età e alla storia di esposizione al fumo di sigaretta) verrà comunque valutata singolarmente dal medico radiologo.

COSA PREVEDE IL PROGRAMMA UNA VOLTA OTTENUTO IL RISULTATO?

In caso di risultato positivo, il medico radiologo indicherà al paziente l’iter per ulteriori approfondimenti diagnostici, stabilendo un iter diagnostico terapeutico gestito dal team del PDTA (percorso diagnostico terapeutico assistenziale con medici radiologi, pneumologi).

Affidea Italia gestisce una rete di 21 strutture sanitarie private e conenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale presenti in Veneto, Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Lazio ed Umbria, che erogano prestazioni di diagnostica per immagini, medicina nucleare, specialistica ambulatoriale, fiioterapia e riabilitazione funzionale, analisi di laboratorio e odontoiatria. I valori di Affidea sono: affinità con i medici e pazienti, fedeltà e fiducia, miglioramento continuo grazie alle idee e all’innovazione.

La sicurezza del paziente è l’interesse primario in tutti i centri Affidea, dove viene applicato il programma “Dose Excellence” per la riduzione della dose di radiazioni durante tutti gli esami di tomografia computerizzata.chirurghi toracici, radioterapisti, oncologi, medici nucleari ed anatomo-patologi), che si interessa della gestione multidisciplinare del paziente con sospetto tumore polmonare. In caso di risultato negativo, è consigliabile un nuovo controllo TCbd a distanza di un anno.

QUALI SONO I LIMITI DEL PROGRAMMA DI SCREENING POLMONARE

La TC a bassa dose ha un limite intrinseco legato alla bassa sensibilità nell’identificazione di tumori delle vie aree centrali che , tuttavia, rappresentano una minoranza dei tumori polmonari. Inoltre, la TCbd non permette di solito di diagnosticare
lesioni al di fuori del polmone (nel mediastino, linfonodi, ossa, parete toracica, ecc) o alterazini del polmone che non siano noduli come l’enfisema o altro e non previene la formazione dei tumori polmonari.

ISTITUTO DIAGNOSTICO ANTONIANO
Indirizzo: Via Cavazzana, 39
35123 Padova, Italia
Tel: +39 049 663055
Email: info.ida@affidea.it

Le più lette