Home Veneziano Cavarzere Ulss 3, 8mila test anti-Covid al personale delle scuole del veneziano

Ulss 3, 8mila test anti-Covid al personale delle scuole del veneziano

Più di 8mila operatori scolastici sottoposti al test sierologico: aperte le sedi per effettuare il test gratuito per tutto il personale delle scuole

Sono stati più di 8mila gli operatori della scuola che si sono sottoposti al test sierologico nell’Ulss 3 Serenissima. Ben 8045 soggetti hanno infatti aderito alle due settimane di test organizzate, su indicazione del Ministero della Pubblica Istruzione, in collaborazione tra Azienda sanitaria e Medici di Medicina Generale, nelle sedi messe a disposizione dell’Ulss 3 Serenissima.

8mila test: dato positivo destinato a crescere

Il dato complessivo – destinato a crescere ulteriormente, poiché anche nei giorni successivi le cinque postazioni territoriali hanno continuato ad accogliere chi intendesse sottoporsi al controllo – è incoraggiante, poiché si calcola che abbia risposto positivamente due terzi del personale degli istituti scolastici: “Va quindi rimarcata l’alta adesione – sottolinea il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – a conferma del senso di responsabilità degli operatori della scuola nei nostri territori. Ci piace pensare che a favorire la partecipazione sia stata anche la buona organizzazione sia delle due settimane continuative di test, effettuati dai Medici di Medicina Generale nelle nostre sedi, sia dei due momenti specificatamente dedicati agli operatori delle scuola dell’Infanzia del Comune di Venezia: solo in questa due sessioni suppletive, svoltesi nella giornata di venerdì 4 settembre, circa seicentocinquanta operatori si sono presentati per i test anti Covid-19 a Forte Marghera, altri centotrenta circa nella palestra comunale di Sacca Fisola. Un grazie va quindi ai Medici di Medicina Generale e al personale infermieristico dell’Azienda sanitaria”.

Il loro lavoro di questi giorni nell’Ulss 3 Serenissima porta anche un dato significativo quanto alle positività: 144 le persone risultate positive al test sierologico, che individua la presenza di anticorpi ma che necessita di un successivo tampone nasofaringeo per la conferma dell’effettiva positività; conferma della positività che non è giunta, fin qui, per nessuno dei soggetti testati.

“Ora resta aperta per tutto il personale della scuola – sottolinea il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben – la possibilità di sottoporsi al test anche nei prossimi giorni: in vista della riapertura dell’anno scolastico sono ancora a disposizione, nei prossimi giorni, i cinque punti anti Covid-19 aperti sul territorio: qui prosegue l’attività di tamponi sui cittadini rientranti dai Paesi esteri sotto osservazione; ma in queste stesse sedi gli operatori del mondo della scuola che non hanno potuto usufruire fin qui dello screening possono richiedere ed effettuare il test sierologico”.

Quando e come aderire al test

Le cinque sedi (ex Giustinian a Venezia, Distretto di Favaro Veneto, presidio di Noale, Ospedale di Dolo, Sede distrettuale di Chioggia) sono aperte tutti i giorni con orario 7.00-13.00; l’accesso alle postazioni è libero, senza necessità di prenotazioni né di impegnativa, e gli operatori sanitari sono pronti ad effettuare il test sierologico (ed eventualmente la successiva controverifica con tampone nasofaringeo), sugli operatori della scuola che ne avessero bisogno.

Le più lette