Home Breaking News 20 milioni all’Ospedale di Piove: "Ha un ruolo strategico"

20 milioni all’Ospedale di Piove: “Ha un ruolo strategico”

Grazie al programma straordinario 2020-29 di sviluppo infrastrutturale con investimenti della Regione, 20 milioni all’ospedale di Piove di Sacco

20 milioni di euro per l’ospedale “Immacolata Concezione”. E’ quanto è stato stanziato nei mesi scorsi dalla Regione per il nosocomio cittadino nell’ambito del “Programma straordinario di investimenti in sanità – Investimenti in conto capitale per opere di edilizia sanitaria di interesse regionale. Programmazione 2020-2029”. Risorse che serviranno per una serie di interventi che sono stati presentati ufficialmente proprio nella sala convegni del nosocomio piovese.

Come verranno utilizzati

“Nello specifico – ha annunciato il direttore generale dell’Usl 6 Euganea Domenico Scibetta – si procederà con l’adeguamento strutturale del Monoblocco (9 milioni di euro), la realizzazione di un nuovo plesso per attività diurne ambulatoriali (8,3 milioni euro), l’adeguamento funzionale del Monoblocco mediante ampliamento blocco operatorio (1,5 milioni di euro) e interventi di adeguamento dell’impiantistica di base (1,2 milioni euro). Tutto questo al netto di ciò che è già in programma come il nuovo polo endoscopico, i nuovi ambulatori per la libera professione, una nuova sede per l’Odontoiatria di comunità, e un co-generatore alimentato a gas naturale per la produzione di energia e il recupero del calore di scarto da utilizzare sia per il riscaldamento che per la produzione di acqua calda sanitaria. La Regione, con questi importanti investimenti e progettualità, assegna al polo ospedaliero di Piove di Sacco un ruolo sanitario strategico, non solo per i residenti nella Saccisica ma per l’intera Uls 6 Euganea”.

“Ospedale di riferimento”

“Il presidio – ha aggiunto Fabrizio Boron, presidente della commissione regionale Sanità – si conferma sempre di più l’ospedale di riferimento dell’intero sud-est della provincia di Padova, dopo l’approvazione delle schede ospedaliere in Quinta Commissione e il conseguente rafforzamento della struttura. Tali interventi, che hanno natura di immediata cantierabilità, fanno parte di un più ampio programma di ammodernamento, ristrutturazione e sostituzione edilizia per un fabbisogno complessivo stimato in 50 milioni di euro. Alla luce di queste tangibili risorse concretizziamo ulteriormente le scelte della Regione di mantenere e rafforzare i presidi ospedalieri. Ascoltando le molte voci del territorio, i sindaci, tutti gli operatori sanitari, i medici e gli infermieri che lavorano nella struttura abbiamo registrato le loro esigenze e le abbiamo riportate nella programmazione sanitaria con una serie di investimenti, per dare ai cittadini sempre migliori servizi sanitari”.

Piove di Sacco: un grande piano di sviluppo infrastrutturale

“Ci è stato presentato – ha infine commentato il sindaco Davide Gianella – un importante piano di sviluppo infrastrutturale sulla cui realizzazione vigileremo, anche perché alla fine sono i fatti che parlano. Rimane l’importante criticità dell’area materno infantile e della Pediatria, da riattivare in una logica territoriale ampia”. Nell’ambito del piano complessivo di sviluppo dell’ospedale si inserisce anche il cantiere per la nuova rotonda che il Comune realizzerà con proprie risorse, su terreno dell’Uls 6, per dare al nosocomio un ulteriore ingresso su via Circonvallazione.

“In sei mesi – ricorda – il nostro ufficio tecnico ha pensato, progettato e acquisto le aree cedute con eccezionale celerità dall’Uls 6. Un’opera pubblica da 250 mila euro, con i lavori che sono già iniziati e che si concluderanno nelle prossime settimane”.

Alessandro Cesarato

Le più lette