Home Rodigino Adria Adria, Barbierato: “Ricorderemo Giulia in piazza Cavour”

Adria, Barbierato: “Ricorderemo Giulia in piazza Cavour”

Il prossimo sabato 17 ottobre si terrà un evento in memoria di Giulia Lazzari, uccisa dal marito: alle ore 16.30 in Piazza Cavour un incontro di sensibilizzazione contro la violenza

Tutti insieme per ricordare Giulia Lazzari. Il ritrovo per i cittadini che si sono prenotati alla pro loco, in numero contingentato per piazza Cavour, e in caso di pioggia alla galleria degli artisti, è fissato alle ore 16.30 di sabato 17 ottobre. Giorno dell’anniversario della tragica scomparsa prematura della giovane mamma, per mano del coniuge imputato nel delitto di omicidio volontario aggravato.

L’ evento, organizzato nella piazza del teatro comunale dall’amministrazione civica in sinergia con alcune associazioni della consulta del volontariato, vuole sensibilizzare la collettività al rispetto della differenza di genere e contro ogni forma di discriminazione. A farlo, dei relatori del mondo politico e alcuni esperti che lavorano all’interno dei centri antiviolenza, (di Rovigo, Lendinara e Adria), e del servizio trattamento uomini che agiscono violenza nelle relazioni affettive.

Ad arricchire il pomeriggio, le performance della scuola di danza classica di Adria. A fare sintesi dell’ incontro informativo, il Sindaco di Adria Omar Barbierato,a cui spetterà il compito di depositare ai giardini Mazzini, un mazzo di fiori sulla panchina rossa. Un gesto simbolico contro il femminicidio, per una cerimonia commemorativa che proseguirà nella chiesa cattedrale dei santi Apostoli Pietro e Paolo, con la celebrazione della santa messa ,prevista per le ore 19 di sabato prossimo.

“Contiamo di procedere all’approvazione dell’aggiornamento del regolamento sulle pari opportunità nel prossimo consiglio comunale- ha dichiarato il consigliere comunale Oriana Trombin, braccio operativo del Sindaco per la delega alle pari opportunità-. “Una volta adeguato il documento, -commenta il primo cittadino- andremo a concretizzare nuove iniziative con la futura commissione delle pari opportunità, per la diffusione della cultura della parità e del rispetto,partendo dal mondo giovanile”.

Le più lette