Home Breaking News Chioggia: finalmente il Canale Perotolo è libero dalle imbarcazioni abusive

Chioggia: finalmente il Canale Perotolo è libero dalle imbarcazioni abusive

Il Canale Perotolo viene liberato da imbarcazioni abusive e relitti sommersi. Uno dei punti più suggestivi e fotografati di Chioggia si “libera” di 14 imbarcazioni e posteggi non autorizzati

Canale Perotolo

Con l’aiuto di SST Spa si è inoltre proceduto al recupero di relitti affondati, problema che riguarda anche altri canali della città. Non sarà l’ultimo intervento di questo tipo, considerato che con l’aumentare delle mareggiate e delle condizioni meteorologiche “estreme” i natanti più datati (soprattutto in legno) affondano frequentemente; ostacolando la regolare navigazione. L’Assessore al commercio Genny Cavazzana, in una nota stampa, fa il punto della situazione in merito alla gestione dei posti barca a Chioggia e impegni futuri nel proprio mandato.

Le parole dell’amministrazione comunale

“Dopo molti anni di incuria, stiamo mettendo ordine alle zone più caratteristiche della nostra città – dichiara l’ Assessore – e gli uffici comunali, in collaborazione con SST, stanno continuando a lavorare con l’obiettivo di dare nuovo lustro e vitalità a queste aree, per sostituire i vecchi pali di ormeggio e per identificare nuovi posti barca definitivi da autorizzare, sempre in accordo con la Soprintendenza. “Una volta riordinati tutti gli spazi acquei, si potrà procedere con un altro obiettivo importante – continua Cavazzana – ovvero quello di rendere concreta la posa di nuovi plateatici lungo il Canal Vena, un progetto che, una volta approvato dalla Soprintendenza, non solo potrà dare ossigeno alle attività di bar e ristorazione, ma soprattutto sarà una risposta forte e chiara al degrado dell’area, che va assolutamente fermato. Vogliamo una Riva Vena con i negozi aperti, frequentata e viva».

Luca Rapacciuolo

Le più lette