Home Breaking News Cona, casetta dell'acqua: è polemica

Cona, casetta dell’acqua: è polemica

Il botta e risposta tra il gruppo di minoranza Intesa per Cona e il sindaco Aggio in merito alla casetta dell’acqua

Casetta dell’acqua (foto dal profilo facebook del sindaco Aggio)

“Come gruppo di minoranza abbiamo depositato una proposta di delibera, ad esclusivo indirizzo politico, per l’istallazione di una “casetta dell’acqua””. ha dichiarato il gruppo consiliare di minoranza Intesa per Cona.

“Sembra che il problema sia la proposta di installare il distributore in Via Civran; il Sindaco con la sua maggioranza potevano integrare e/o rivedere tale delibera visto che l’obiettivo di tali distributori d’acqua è portare un risparmio alle famiglie e all’ambiente – hanno continuato -. I vantaggi annuali che si possono stimare sono: un risparmio di circa € 200,00 a famiglia sul consumo dell’acqua imbottigliata; un risparmio di 360.000 bottiglie da 1,5 lt :quindi una decisa diminuzione del conferimento di plastica nella raccolta dei rifiuti; un risparmio per l’ambiente 29.000 mc di CO2”.

“Pensiamo sia evidente che aver bocciato una delibera di indirizzo politico sull’opportunità o meno di installare una “Casetta dell’acqua” perché non va bene via Civran, ma contestualmente non viene proposta nessuna alternativa, o perché si discute sulla quantità di acqua erogata, senza valutare che i cittadini di Conetta e Cantarana frequentano Pegolotte per le spesa, per andare dal medico, per portare i figli a scuola, ecc. ed inoltre decine di famiglie del Comune di Correzzola gravitano su Pegolotte, sia da ricondursi purtroppo a motivi ideologici – hanno concluso da Intesa per Cona -. Nella decisione di bocciare la mozione inoltre non vi è stata nessuna valutazione economica sulla riduzione della plastica ed i benefici per l’ambiente. Come si può leggere dalla proposta di delibera era quindi sufficiente togliere i riferimenti di Via Civran!”.

Cona, casetta dell’acqua: mozione bocciata dal sindaco Aggio

Ecco la risposta del sindaco di Cona Alessandro Aggio: “Nell’ultimo Consiglio comunale di mercoledì sono state affrontate due mozioni: installazione casetta dell’acqua in via Civran e aumento dell’orario fino a mezzanotte per la diffusione della musica. È da mesi che ci stiamo interessando all’installazione di una casetta di distribuzione dell’acqua, ma ad oggi non sono pervenute proposte economicamente interessanti per il nostro Comune”.
“Anni fa spesso le ditte installatrici proponevano tali soluzioni gratuitamente ai Comuni, ma ora non più – ha continuato Aggio -. La soluzione forse tra le più interessanti prevenutaci prevede in ogni caso la rimozione della casetta se essa non raggiunge una distribuzione di almeno 390 litri d’acqua al giorno (ogni giorno). L’opposizione ha presentato un documento in cui è specificato che un paese delle stesse dimensioni di Cona consuma mediamente sui 200 litri al giorno, quindi ben al di sotto della soglia di “sopravvivenza”. Paese oltretutto non esteso come Cona, dove difficilmente gli abitanti di Cantarana o di Conetta arriverebbero a Pegolotte per l’acqua”.
E ha concluso: “Al netto di questo, la mozione specificava l’installazione in via Civran. A nostro avviso avrebbe più senso una zona più centrale, motivo per cui la mozione è stata respinta”.

 

Le più lette