Home Padovano Conselvano Conselve, cantieri al "Tommaseo": disagi e attese per la fine dei lavori

Conselve, cantieri al “Tommaseo”: disagi e attese per la fine dei lavori

Le lezioni all’istituto Tommaseo di Conselve sono iniziate regolarmente ma la segreteria si è trovata in emergenza con un cantiere aperto, “a metà ottobre si torna alla normalità”

Istituto "Tommaseo"
Istituto “Tommaseo”

Avvio di anno scolastico con gli operai ancora all’opera. Succede alla scuola secondaria di primo grado “Tommaseo”: a causa di un ritardo nella fornitura del materiale il cantiere è rimasto aperto qualche settimana in più e, se tutto andrà per il meglio, verrà smobilitato proprio in questi giorni.

Lezioni regolari, ma lavori in corso in segreteria

Le lezioni alle medie sono iniziate regolarmente perché le classi si trovano in un’altra alla dell’edificio mentre la segreteria è stata costretta a convivere con un cantiere ancora aperto, come ha spiegato il dirigente scolastico Massimo Bertazzo in una lettera inviata ai genitori, ai docenti e al personale Ata pochi giorni dopo l’inizio delle lezioni, proprio per chiarire la situazione. Il dirigente esordisce ricordando di aver scritto al Comune “ancora alla fine di giugno per essere sui tempi. Avevamo chiesto, visto il prolungarsi dei lavori, il trasferimento della segreteria nei locali dell’istituto superiore Mattei, a poca distanza dalla nostra sede, in modo che gli amministrativi potessero lavorare in presenza”. Al Mattei lo spazio era a disposizione perché la segreteria del liceo è stata trasferita a Monselice, ma la proposta non è stata accolta e alla Tommaseo ci si è arrangiati.

Bertazzo: “Grande difficoltà”

“L’elettricità è tornata lo scorso primo settembre – continua Bertazzo – mentre qualche giorno dopo sono stati installati i computer. La linea telefonica è stata attivata il primo giorno di scuola. Non essendo ancora ristrutturata la stanza della segreteria didattica il personale non può accedere all’archivio e anche l’aula informatica non è raggiungibile. Non funzionando l’ascensore il personale, i genitori o gli studenti con disabilità non possono accedere alla segreteria e alla presidenza. Il percorso per raggiungere gli uffici è stretto e pericoloso e un telo trasparente ci divide dal cantiere. Negli uffici si lavora con il rumore di trapani e betoniere nonostante il notevole lavoro a distanza tutte le attività della segreteria proseguono con grande difficoltà”.

Ruzzon: “Ritardi di consegna dei materiali necessari”

Dal municipio il vice sindaco Antonio Ruzzon assicura che i lavori sono ormai alle battute finali e che il ritardo è dovuto a cause esterne e imprevedibili. “Abbiamo dovuto fare i conti – spiega – con la mancata consegna nei tempi previsti delle fibre di carbonio per completare i lavori antisismici.

A causa del lockdown il fornitore si è trovato senza materiale e la ditta non ha potuto fare altro che aspettare. Non è colpa di nessuno, abbiamo cercato di recuperare il tempo perduto il più rapidamente possibile. Mi rendo conto del disagio ma è necessario per avere una scuola nuova e sicura”.

Nicola Stievano

Le più lette