Home Breaking News Coronavirus, Cavarzere: un grande grazie alla Protezione Civile

Coronavirus, Cavarzere: un grande grazie alla Protezione Civile

Le associazioni “Cuore Amico” e Avis di Cavarzere hanno voluto dimostrare la loro riconoscenza ai volontari della Protezione Civile

Protezione Civile

Lo hanno con una significativa cerimonia nel corso della quale hanno consegnato dei nuovi giubbotti con l’aggiunta del logo delle associazioni. Erano presenti il sindaco Henri Tommasi e degli assessori Cinzia Frezzato e Heidi Crocco. Il primo cittadino ha voluto ricordare l’immensa opera che i volontari della protezione Civile hanno svolto nei momenti più critici segnati dalla pandemia Covid-19 da febbraio a giugno.

Le attività dei volontari sono state molto importanti per tutta la cittadinanza e proprio per questo il sindaco ha espresso, a nome di tutta l’amministrazione ma anche e soprattutto a nome di tutta la comunità cavarzerana, un’immensa gratitudine ricordando che è stato aperto ed è ancora aperto un conto corrente dedicato alla Protezione civile.

Durante la cerimonia Lino Tordin, presidente del gruppo dei volontari di Protezione Civile, ha ripercorso, punto per punto, tutto quello che i volontari hanno fatto nel periodo più difficile dell’emergenza sanitaria: spesa a domicilio, consegna dei buoni spesa, confezionamento e consegna delle mascherine (con più di 6000 campanelli suonati per almeno due volte), l’aiuto ai medici di famiglia e molto altro ancora. Ha parlato delle fatiche fisiche, dei km percorsi, ma anche della paura di poter contrarre il virus.

Ha ringraziato il sindaco, gli assessori Crocco e Frezzato e la consigliera Chiara Tasso per la vicinanza, la presenza e l’aiuto. Anche Giorgio Berto, responsabile locale di Cuore Amico, e il professore Mario Frazzetto con il cavaliere Luigi Sturaro in rappresentanza dell’Avis hanno speso parole di elogio e ringraziamento per il lavoro dei volontari. L’evento si è concluso quindi con la consegna dei giubbotti ai volontari.

Le più lette