Home Veneziano Chioggia Davimar, gli artigiani del mare che continuano a crescere

Davimar, gli artigiani del mare che continuano a crescere

Dal 1966 ad oggi a Chioggia l’azienda ittica Davimar fa la differenza: lavorazioni a mano e sguardo rivolto al futuro, ecco gli artigiani del mare

Davide Bonaldo

Davimar Srl è una realtà ittica, da 50 anni fiore all’occhiello della comunità chioggiotta, in forte espansione, che è sinonimo di territorio e qualità. Con un fatturato di circa 21 Milioni di Euro e 45 dipendenti, l’azienda rappresenta un perfetto connubio tra artigianalità ed innovazione. Abbiamo intervistato Davide Bonaldo, amministratore unico e rappresentante legale della società.

“Il tutto nasce dal 1966 quando mio padre, Alessio Bonaldo classe 1943, ha deciso di provare a mettersi in proprio. All’epoca aveva 23 anni e aveva da poco finito il servizio di leva militare, quando ha cominciato il suo percorso di commerciante di prodotti ittici. Da lì ebbe l’intuizione di provare a proporre un prodotto lavorato, dal momento che a Chioggia, all’epoca, era possibile trovarne disponibili quantità davvero ingenti: la seppia. L’obiettivo era quello di differenziarsi rispetto agli altri commercianti: quindi non una semplice rivendita, ma una lavorazione e manipolazione del prodotto e non appena ha cominciato a proporsi sul mercato, ha subito trovato un discreto riscontro”

 

Nel ’94, infatti, Alessio Bonaldo si è ingrandito e ha acquistato un nuovo stabilimento, dove prima c’era una falegnameria, e ha iniziato i lavori di ristrutturazione. “Nel ‘99 sono entrato in azienda anche io – prosegue Davide Bonaldo -.  e dopo 2 anni abbiamo deciso di fondare questa società, la Davimar, dall’unione dei nomi Davide e mare, che assorbì la ditta individuale dell’epoca e, da quel momento, ho deciso di specializzarmi nella lavorazione dei cefalopodi, della cui macrofamiglia fa parte anche la seppia. In un secondo momento aumentammo la proposta con la lavorazione anche del polpo e del calamaro. Mio padre rimase comunque in azienda ricoprendo la figura di socio e procuratore, anche se attualmente è in pensione continua comunque ad essere in azienda come supervisore”.

Negli anni la Davimar ha aumentato l’assortimento specializzandosi anche nella lavorazione dei crostacei, proponendo anche scampi, mazzancolle, gamberi, astici ed aragoste. I principali clienti sono per il 50% la grande distribuzione, i mercati (grazie alla collaborazione con partner locali, sono presenti in Sardegna, tutti i giorni presso il Mercato Ittico di Venezia, di Chioggia e di Cagliari) e una serie di pescherie e venditori ambulanti. “Ci definiamo “artigiani del mare” – continua, –  perché riusciamo ancora oggi a fare una lavorazione strettamente artigianale e la particolarità della nostra produzione sta nel fatto che tutto viene lavorato con l’acqua della laguna, una scelta che portiamo avanti da anni, poiché per molti pesci, tra cui per l’appunto anche la seppia, la laguna rappresenta una sorta di culla dove è possibile trovare parecchi microrganismi utili nella loro alimentazione. Sono proprio questi microrganismi che rendono l’acqua della laguna unica nel suo genere ed è proprio grazie a questa scelta che riusciamo a mantenere intatto il sapore del prodotto, come se fosse appena pescato”. Ma non solo, tiene a precisare Davide Bonaldo: “tutte le lavorazioni sono eseguite unicamente a mano da personale qualificato con storica esperienza, ottimizzando così direttamente le caratteristiche morfologiche del prodotto”.

Nel 2014 ci è stata conferita la specifica di “Produzione autoctona artigianale della laguna veneta”, per la quale abbiamo dovuto stilare e depositare un disciplinare dove vengono elencate le modalità di lavorazione come vuole la tradizione della laguna veneta – specifica  Bonaldo -. Nel 2015 abbiamo eseguito la certificazione Iso 9001 e nel 2016 ci siamo certificati IFS Food, uno standard fissato dalla Comunità europea, sinonimo di alta qualità e sicurezza degli alimenti riconosciuto dalla Grande Distribuzione Organizzata. Nel 2017, poi, siamo stati i primi in Italia nel settore ittico ad avere una certificazione di produzione artigianale Made in Italy. La nostra mission infatti, è quella di garantire ai consumatori il rispetto delle normative sanitarie, l’artigianalità e al contempo la sostenibilità del mare che ci ha visti recentemente impegnati all’ottenimento della Certificazione MSC (Marine Stewardship Council) ed ASC (Prodotti Acquacoltura Sostenibili)”.

E pensando ai progetti futuri conclude: “Pensando al futuro stiamo elaborando dei prodotti cotti e confezionati per dare l’opportunità ai consumatori di poterne fare un uso facilitato del prodotto ittico stesso. Questi prodotti saranno pronti ad essere lanciati nel mercato dalla seconda metà di novembre; usciremo con un brand leggermente rivisitato: il produttore sarà Davimar ma il marchio che uscirà sarà Bonaldo, il nome di famiglia, proprio a differenziare la linea di prodotti pensati direttamente per i consumatori, prodotti che comunque passeranno tramite la Gdo, poiché la nostra produzione è pensata  e mirata o per il banco pescheria o per la ristorazione. Inizialmente proporremo i prodotti ai nostri attuali clienti: Alì, Metro, Eurospin e Despar, andando a toccare quindi non solo il territorio veneto, ma anche quello nazionale”.

Le più lette