Home Veneziano Chioggia Il logo del territorio: “Chioggia, che storia!”

Il logo del territorio: “Chioggia, che storia!”

La Laguna, la Porta della città, l’orologio più antico del mondo e i colori del centro storico, il pesce, gli orti e il radicchio di Chioggia, Isolaverde e la spiaggia di Sottomarina: tutto questo ritroviamo nel logo “Chioggia, che storia!”

Il logo

Il logo è stato presentato il 14 agosto scorso nella panoramica e suggestiva vista dello stabilimento In Diga dall’assessore al Turismo e agli Eventi, Isabella Penzo, da Diego Gallo della società Etifor (spin-off dell’Università di Padova) e dal grafico padovano Manuel Bottazzo, alla presenza dei presidenti dei consorzi di promozione turistica Con Chioggia SI e Lidi di Chioggia, Silvia Vianello ed Elena Boscolo Nata, dei rappresentanti delle associazioni degli albergatori e dei concessionari balneari, dei consiglieri comunali Beniamino Boscolo, Marco Dolfin e Genny Mantoan, e dei dirigenti e funzionari degli uffici comunali coinvolti.

Il logo Chioggia che storia

Si tratta del risultato di un percorso iniziato già lo scorso anno nel tavolo dell’Ogds (Organizzazione di Gestione della Destinazione) Chioggia Storia Mare Laguna, organismo costituito dall’Amministrazione Comunale, dai Consorzi Turistici, dalle Associazioni di categoria e dalle Associazioni locali, riconosciuto dalla Regione Veneto per la gestione integrata della destinazione e la realizzazione unitaria delle funzioni di informazione, accoglienza turistica, promozione e commercializzazione. Una serie successiva di incontri assieme a Etifor hanno coinvolto operatori turistici privati, ma anche rappresentanti del mondo della cultura, agricoltura e pesca per definire l’identità della nostra città.

Tutte le riflessioni raccolte sono state poi trasmesse allo studio grafico incaricato dal Comune – Manuel Bottazzo Design sas – che le ha infine elaborate creando questo logo: colori ed emozioni di una terra racchiusa tra mare e la laguna di Venezia, un ambiente straordinariamente ricco non solo di bellezze naturali, ma anche di prelibatezze gastronomiche come il pesce e il radicchio di Chioggia, di storia, di opere d’arte e di una radicata tradizione di servizi per il turismo, come le spiagge Bandiera Blu. Tanto da scoprire e conoscere tutto l’anno e non soltanto nel periodo estivo per una vacanza memorabile. La promozione passerà anche attraverso il web con un sito dedicato: www.visitchioggia.org. (e.f.)

Le più lette