Home Trevigiano Le iniziative del Comune di Quinto di Treviso per studenti e famiglie

Le iniziative del Comune di Quinto di Treviso per studenti e famiglie

Supporto individuale per una quarantina di famiglie, una linea telefonica dedicata sia ai genitori che agli alunni e attività per il rinforzo didattico aperte ai bambini delle elementari e ai ragazzi delle medie.

Sono le iniziative messe in campo dal Comune di Quinto nel periodo tra il lockdown e l’estate, in collaborazione con l’istituto comprensivo, per contrastare gli effetti negativi dell’emergenza coronavirus sul fronte della formazione e dell’istruzione. E ora potranno tornare utili in qualsiasi momento in caso di necessità.

Il commento del sindaco Sartori

“Abbiamo nel nostro bagaglio queste esperienze di reale cooperazione, di sostegno reciproco, di dialogo e di disponibilità gratuita di cittadini consapevoli – spiega il sindaco Stefania Sartori – tutte risposte certe, sperimentate, che rendono un po’ più sostenibile l’orizzonte delle prossime sfide scolastiche e sociali che questa emergenza sanitaria ci sta imponendo”.

Oltre all’intervento della Protezione civile, il Comune aveva rivisto le risorse destinate al settore delle politiche giovanili avviando il progetto della linea telefonica dedicata al supporto educativo, curato dalla cooperativa La Esse. Di pari passo, si è stretta la collaborazione tra i consigli di classe e l’educatore comunale.

Nel periodo estivo, poi, è stato allestito un percorso di sostegno assieme agli educatori della cooperativa La Esse, con la collaborazione con l’istituto comprensivo e con la disponibilità dei volontari della Caritas parrocchiale, del gruppo Scout e dello Spazio giovani. La speranza di tutti è che ora la situazione possa tornare alla normalità. Il primo obiettivo del Comune, però, è quello di farsi trovare sempre pronto a riattivare, ed eventualmente anche a potenziare, la rete di supporto condivisa nata nel picco dell’emergenza. (m.f.)

Le più lette