Home Padovano Bassa Padovana Monselice, Bedin: "Abbiamo garantito il decoro della città"

Monselice, Bedin: “Abbiamo garantito il decoro della città”

Controlli nei punti di aggregazione della movida di Monselice, tre gli esercizi chiusi. Il sindaco Giorgia Bedin: “Violazioni di ordine pubblico e mancanza di rispetto dei luoghi della città, costretta ad emettere un’odinanza restrittiva”

Il sindaco Bedin e la polizia locale (fonte: Facebook)
Il sindaco Bedin e la polizia locale (fonte: Facebook)

Lo comunica con un post su Facebook il sindaco di Monselice, Giorgia Bedin: “Nella serata di sabato 3 ottobre abbiamo messo in atto un’azione coordinata tra forze dell’ordine per garantire la salute, la sicurezza ed il decoro di Monselice. Grazie al lavoro dei Nas e all’Unità Cinofila della Compagnia di Abano terme, nonché con il supporto del Comando dei Carabinieri di Monselice e della nostra Polizia Locale sono stati effettuati dei controlli sui principali punti di aggregazione della “movida” cittadina. Al termine dell’operazione sono state rilevate diverse violazioni, tra cui il mancato rispetto delle norme sul distanziamento. Tre esercizi sono stati raggiunti dal provvedimento di chiusura temporanea di 5 giorni”.

“Abbiamo aiutato le attività, ora non rispettano le regole”

E continua: “Nei mesi scorsi abbiamo cercato di aiutare per quanto possibile le attività che avevano subito i disagi del Lockdown, concedendo plateatici più ampi e cercando di mediare con buon senso alle situazioni critiche. Ciò nonostante, troppo spesso in alcuni specifici casi, il rispetto delle regole è venuto a mancare soprattutto sul tema somministrazione di alcolici ai giovani e sugli assembramenti che sono un pericolo per la diffusione del virus. Violazioni che sono degenerate in un problema di ordine pubblico e di mancanza di rispetto dei luoghi della città tanto da costringermi ad emettere un’odinanza restrittiva”.

“L’operazione di sabato sera -, spiega la prima cittadina, – dimostra come questa Amministrazione sappia imporre le regole anche con azioni forti a tutela della sicurezza di tutti, della civile convivenza e dell’immagine della nostra Monselice. Vogliamo che Monselice resti una città viva senza rinunciare alla salute dei nostri giovani, alla sicurezza dei nostri cittadini e al decoro delle nostre piazze. Questa Amministrazione vuole una Monselice viva, vuole una Monselice dove ci si possa divertire ma in sicurezza e senza rischi per la salute”.

“Ringrazio tutti ed in primis Sua Eccellenza il Prefetto Dott. Renato Franceschelli, che ha dato seguito alle istanze da me inviate e tutte le forze intervenute sul territorio”.

 

Le più lette