Home Padovano Bassa Padovana Monselice: da ex casa del custode del cimitero a “Luogo della Memoria”

Monselice: da ex casa del custode del cimitero a “Luogo della Memoria”

A breve l’ex casa del custode del cimitero di Monselice verrà restaurata, dopo diverrà un “Luogo della memoria”

Il restauro conservativo dell’ex casa del custode del cimitero maggiore di Monselice sarà presto realizzato. Il progetto, presentato a Palazzo Tortorini nelle scorse settimane dalla R.T.I. (Rete temporanea di Impresa n.d.r.) di cui fanno parte Monselice Memoria Srl e Palladio Restauro Srl, prevede la conversione della struttura ottocentesca in Luogo della Memoria.

I “Luoghi della Memoria”

“I Luoghi della Memoria sono luoghi dove far riposare i propri cari, esclusivi ed accoglienti per i visitatori riservati appositamente alla custodia e alla conservazione delle ceneri dei defunti” spiega Oscar Rossi, responsabile del progetto e della R.T.I “che custodiscono e mantengono il ricordo di chi ci ha preceduto”.

Un nuovo modo di intendere l’aspetto cimiteriale che si traduce in alcune iniziative specifiche come, per esempio, l’installazione nelle sale interne dell’edificio di opere d’arte in mosaico per accogliere le urne. L’operazione di restauro dell’ex casa del custode, attualmente in forte degrado, richiede un investimento iniziale di 580 mila euro a fronte di una concessione trentennale per la gestione alla R.T.I, che dovrà farsi carico degli oneri.

“Un investimento importante che ci permette di dar prestigio e riportare all’originario splendore un palazzetto all’entrata di Monselice” sottolinea il sindaco Giorgia Bedin “ma anche di realizzare un luogo che nel suo genere è il primo in Veneto e in Italia”.

Le più lette