Home Rodigino Rovigo, cattivi odori e traffico: consegnate oltre 500 firme

Rovigo, cattivi odori e traffico: consegnate oltre 500 firme

Sono state raccolte ben 530 firme dal Comitato Ambiente di Rovigo e frazioni contro cattivi odori, mosche e traffico pesante su alcune strade non adeguate al transito di mezzi pesanti

Comitato Ambiente Rovigo
Comitato Ambiente Rovigo

530 firme, sono state consegnate dal Comitato Ambiente Rovigo e frazioni al sindaco Edoardo Gaffeo, all’assessore allo sviluppo sostenibile Dina Merlo e all’assessore alla polizia locale, Patrizio Bernardinello.

“Siamo stufi di cattivi odori, mosche, traffico pesante su strade non adatte a sopportare il transito di mezzi pesanti – dice il portavoce del comitato, Mirco Bolognesi -. Il problema ormai non riguarda più “solamente” Sarzano, Mardimago, Boara Polesine e il quartiere della Commenda, visto che è arrivato fino alla città, tant’è che più di qualcuno residente a Borsea, Granzette o che lavora all’ospedale civile di Rovigo, sente spesso questa puzza arrivare dalle attività produttive, insediatesi su via Curtatone”.

In totale sono 7mila i residenti coinvolti. Il comitato è il più longevo di Rovigo, essendo nato nel 1993. “Il fascicolo è stato inoltrato anche a Procura della Repubblica, Comando dei Carabinieri di Venezia, Forestale e Nas di Padova, Ulss 5 Polesana, Arpav e Provincia, ai quali chiederemo nei prossimi giorni un appuntamento, per illustrare anche a loro la situazione – prosegue Bolognesi – Si tratta di un annosa problematica, diventata ancora più persistente da un anno a questa parte. Una questione mai risolta, inerente la promanazione continuativa di odori nauseabondi, nel quadro Nord-est della città capoluogo”.

Il sindaco Gaffeo si è detto al corrente di tutto, anche perchè lui stesso avverte questo odore, essendo residente proprio nell’area colpita da questo problema, ma al contempo ha spiegato che si è di fronte a delle aziende, tutelate da legali. Insomma diventa difficile la partita del riuscire a capire fino a quando forte e incisivo possa essere un odore, dal punto di vista della qualità della vita dei residenti.

“Gli odori nauseabondi sono ripetuti continuativamente, anche con cadenza multipla giornaliera. L’odore da noi percepito assomiglia a qualcosa di chimico misto a fermentazione vegetale”.

Marco Scarazzatti

Le più lette