Home Rodigino Rovigo: Gambardella lascia l’incarico da capogruppo

Rovigo: Gambardella lascia l’incarico da capogruppo

Gambardella non sarà più capogruppo di centrodestra, ma resta in consiglio comunale

Monica Gambardella
Monica Gambardella

Monica Gambardella ha deciso di lasciare l’incarico di capogruppo del centrodestra. L’ex candidato sindaco alle elezioni comunali di Rovigo della primavera 2019, a sorpresa ha lasciato il suo posto al consigliere Antonio Rossini. Gambardella però si era candidata con la Lega Nord, mentre Rossini faceva parte di una civica ma con le sue 492 preferenze ottenute, era stato il re delle preferenze di tutto il consiglio comunale di palazzo Nodari. Tra l’altro da sempre Rossini si batte in consiglio comunale, con numerose interpellanze, mozioni, interrogazioni. Monica Gambardella, numero uno della Protezione Civile del Polesine, resterà comunque in consiglio comunale.

La sua decisione è dettata da motivi personali e professionali. “Viste le vicissitudini personali e professionali, legate alla gestione dell’emergenza Covid 19 – afferma Gambardella -. Ritengo che l’avvicendamento alla guida del gruppo sia la scelta migliore per portare avanti il mio impegno politico”.

Una decisione concordata con lo stesso Rossini, il quale ha aggiunto: “Ringrazio Monica per la stima, l’apprezzamento e la fiducia che ha dimostrato di avere nei miei confronti: è stata lei a proporre questo passaggio di testimone”. Gambardella in ogni caso non esce di scena, dato che, come ha sottolineato Rossini, “Le decisioni le prenderemo sempre in due. La linea, moderata, costruttiva e propositiva, sarà sempre condivisa e concordata tra noi”. Probabilmente, l’impegno collegato al ruolo nell’emergenza per la lotta al Covid-19, sta assorbendo tante energie alla Gambardella, al punto tale da farle decidere di mettere gran parte delle attenzioni proprio in questa battaglia. “Sono molto preoccupata per la superficialità con cui in troppi stanno affrontando questa fase dell’emergenza. Perché siamo ancora in emergenza”.

La consigliera comunale chiede massima attenzione e, soprattutto, rispetto per chi è in prima linea in questa battaglia, il cui obiettivo è superare definitivamente una grave emergenza, che non è terminata. La sensibilità per il problema è chiaramente maggiore in chi, come lei, alla guida della Protezione civile polesana, conosce quanto i volontari hanno fatto e stanno ancora facendo al servizio della popolazione in termini di aiuti concreti. “Per la prima volta in vita mia, dopo tante vicissitudini superate, non vedo un futuro roseo. Non va bene quello che vediamo e bisogna dircelo! Viviamo quello che ci è concesso nel miglior modo possibile”.

Marco Scarazzatti

Le più lette