Home Breaking News Scorzè per l'ambiente: continuano le attività di C4U

Scorzè per l’ambiente: continuano le attività di C4U

Dal 2019 raccolgono rifiuti con l’obiettivo di sensibilizzare su temi ambientali: è l’iniziativa C4U (City for you) di Scorzè

City for you
City for you

Continuano le attività del gruppo C4U (City for You) di Scorzè. Nelle scorse settimane sono state fatte 2 attività di raccolta rifiuti e pulizia del territorio con una giornata a Briana e una a Villa del Conte.

Come nasce l’iniziativa

Il gruppo C4U Scorzè è nato a marzo 2019 con l’obiettivo di sensibilizzare quante più persone possibili sui temi ambientali, mettendosi in gioco in prima persona e dedicando parte del loro tempo nella raccolta dei rifiuti sparsi nel territorio comunale, in particolare lungo i fossi. Il gruppo inizialmente è nato non come vera e propria associazione, ma come un gruppo locale di ragazzi sotto il nome di “I Scoassari”; poi, nell’agosto dello stesso anno, ci siamo uniti ad un’associazione di volontariato di Santa Maria di Sala chiamata C4U – City for You, la quale condivideva il nostro stesso obiettivo.

L’attività del gruppo

Il gruppo di Scorzè ha una ventina di membri attivi, anche se alle singole attività hanno partecipato un numero ben maggiore di persone, finora hanno fatto 35 attività. In passato hanno fatto delle attività con gli Scout di Scorzè e di Gardigiano, hanno collaborato con l’associazione locale “Altresfere” ed è in programma un’attività con l’associazione “Karibu”, rinviata a causa della pandemia. A settembre hanno partecipato al World Cleanup Day.

Durante le uscite raccolgono principalmente bottiglie, lattine, carte e rifiuti vari; tra i rifiuti più particolari, batterie di macchine, paraurti, specchietti, ruote di bicicletta, e anche un seggiolone che si è scoperto essere rubato ad una donna di Noale e destinato al figlio disabile, alla quale è stato poi riconsegnato. I rifiuti di plastica, vetro e lattine vengono smaltiti direttamente nei cassonetti, mentre il secco viene recuperato da Veritas: grazie all’aiuto del Sindaco Nais Marcon e dell’assessore all’ambiente Aldo Luise.

Robetta Pasqualetto

Le più lette