Home Veneziano Miranese Sud Spinea, Parco Nuove Gemme: polemiche sul degrado

Spinea, Parco Nuove Gemme: polemiche sul degrado

Degrado al Parco Nuove Gemme, nelle scorse settimane si sono allagati anche i bagni pubblici. Il Comune di Spinea non ci sta e con l’assessore Marini elenca i lavori compiuti quest’anno

Polemica sulle manutenzioni al Parco Nuove Gemme: a lanciare l’allarme è stato il Comitato Cittadino “Cani di Spinea”, con una serie di segnalazioni riguardanti lo stato fatiscente di varie panchine, dell’area cani e alcuni rami pericolanti.

“Il parco cade a pezzi – la denuncia del Comitato – Grossi rami che cadono, staccionate e panchine marce che sono letteralmente a pezzi, piastroni dei percorsi pedonali che si stanno rompendo. Manca inoltre tutta la cartellonistica dei divieti e le prescrizioni relative per l’area giochi bambini”. Poi si entra nello specifico dell’area cani: “Necessita di profonda sistemazione. Dalle reti esterne alla casetta presente all’interno dell’area, pericolosa e pericolante. Problema segnalato anche all’amministrazione precedente, ma si è aggravato negli ultimi mesi”.

Questo il succo dell’intervento del Comitato, che ha lanciato un appello al Comune chiedendo la messa in sicurezza del Nuove Gemme. Altro problema creatosi nelle scorse settimane è stato l’allagamento dei bagni pubblici, su cui si è dovuto intervenire con le ruspe per chiudere la perdita. Ma la giunta non accetta di essere additata per il degrado del parco.

La risposta del Comune

“Quando questa amministrazione si è insediata abbiamo fatto dei sopralluoghi – spiega Guerrino Marini, assessore alle manutenzioni e al decoro urbano. Per il Parco Nuove Gemme e l’Oasi è stato stilato un elenco dei lavori da fare, con delle priorità, considerato che il bilancio era stato approvato dalla precedente amministrazione e quindi si doveva far affidamento unicamente sulle residue disponibilità finanziarie del secondo semestre 2019. Nel 2020 sono già stati eseguiti o programmati diversi interventi: sostituite a marzo le 3 pompe dei laghetti per circa 2.000 euro e riparata la recinzione; spesi 7.000 euro per rifare l’alimentazione elettrica dell’Oasi; acquistati e installati nuovi giochi per i bambini (30.000 euro). È in corso l’acquisto di 40 panchine metalliche (22.000 euro), la sistemazione della pavimentazione divelta dalle radici, il rinnovamento delle protezioni nella pista di pattinaggio. A breve si poteranno le piante, mentre 4 che erano morte sono state abbattute. In programma anche la sistemazione dei bagni: ridipintura, igienizzazione, sostituzione rivestimenti e riparazione dell’impianto idraulico”.

Carlo Romeo

Le più lette