Home Ecobonus Superbonus: alcune offerte delle banche

Superbonus: alcune offerte delle banche

Iniziano ad arrivare le prime proposte delle banche per la gestione della cessione dei crediti derivanti dal SuperBonus 110%

Superbonus 110%

Tra le prime a fare offerte concrete in questa direzione ci sono i colossi del settore, Intesa Sanpaolo e Unicredit. Banca Nazionale del Lavoro ha rassicurato che tra spese e commissioni non si supererà il 10%. Ma non si lasciano aspettare troppo anche le offerte di altri gruppi, alcune già definite altre in pubblicazione entro il mese di ottobre 2020.

Vediamone alcune (ndr: disponibili alla data di chiusura in redazione):

INTESA SAN PAOLO

Il corrispettivo della cessione sarà pagato entro 5 giorni lavorativi dalla data in cui il credito risulterà nel cassetto fiscale della banca alle seguenti condizioni:
•un prezzo d’acquisto del credito fiscale fisso e valido per tutti i clienti per le spese sostenute relative al Superbonus fino al 31 dicembre 2021 e per i soli IACP o altri enti aventi le stesse finalità per le spese sostenute fino al 30 giugno 2022 Intesa Sanpaolo si impegna a mantenere invariato il prezzo di acquisto del tuo credito d’imposta, maturato nelle modalità previste dalla legge.
•la percentuale di acquisto prevista per la cessione del credito è calcolata sull’aliquota del bonus previsto per i lavori effettuati e varia in base al numero di anni stabiliti dalla normativa fiscale per il recupero fiscale del credito. L’importo liquidato è quindi pari a: -102 euro per ogni 110 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi relativi al Superbonus 110% con recupero in 5 anni (pari al 92,7% del valore nominale del credito d’imposta maturato) -90,91 euro per ogni 100 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi diversi dal Superbonus 110% con recupero in 5 anni (pari al 90,91% del valore nominale del credito di imposta maturato) -80 euro per ogni 100 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi diversi dal Superbonus 110% con recupero in 10 anni (pari all’80% del valore nominale del credito d’imposta maturato)

BANCA PATAVINA

Banca Patavina è pronta a sostenere i propri territori di competenza, agevolando l’utilizzo dei nuovi incentivi fi scali fi no al 110% EcoSismabonus. In particolare Banca Patavina, aderente al Gruppo Bancario Cooperativo ICCREA, ha deliberato lo stanziamento di un apposito plafond di 50 milioni di euro per l’acquisto diretto del credito di imposta dal privato contribuente e dalle singole aziende clienti, rendendosi disponibile a valutare il fi nanziamento dei lavori utilizzando il nuovo catalogo di prodotti di fi nanziamento ConEnergy appositamente creato. Banca Patavina inoltre, al fi ne di supportare al meglio i propri clienti e le imprese nel territorio tra le province di Padova e Venezia, ha aderito all’accordo trilaterale ICCREA/Eni Gas e Luce/ Harley&Dikkinson che la Capogruppo ICCREA ha sottoscritto. Aderendo a questo accordo, Banca Patavina darà la possibilità ad aziende, professionisti e amministratori dicondominio di accreditarsi al circuito di Eni Gas e Luce.

UNICREDIT

Prezzo di acquisto crediti fi scali* non riferiti al Superbonus 110%: € 102 per ogni 110€ di credito fi scale acquistato € 100 per ogni 110€ di credito fi scale acquistato € 78 per ogni 100€ di credito fi scale acquistato Il prezzo di acquisto potrebbe essere soggetto a cambiamenti nel tempo. È necessario aprire un conto corrente dedicato, da tenere aperto fi no al termine della gestione dei fl ussi e del fi nanziamento erogato, inoltre non ci sono costi fi ssi fi no a 30 operazioni.

*Prezzo di acquisto crediti fi scali per Persone fi siche e Condomini valido fi no al 30/9. Prezzo di acquisto crediti fi scali per Imprese riferiti al Superbonus valido fi no al 30/9