Home Padovano Camposampierese Est Vandali, a Borgoricco al via i comitati di quartiere

Vandali, a Borgoricco al via i comitati di quartiere

Il sindaco Stefani prende in mano la situazione per evitare che il fenomeno vandali e baby gang sfugga di mano: saranno regolamentati anche gli accessi ai parchi di Borgoricco

Borgoricco
Borgoricco

Il Comune di Borgoricco dice stop a baby gang e atti vandalici. Un giro di vite e un’azione decisa voluta dal Comune, con in testa il sindaco Alberto Stefani e la sua giunta, in primo luogo per evitare che questi episodi accadano e che, dunque si possa intervenire e mettere in campo azioni incisive sul fronte della prevenzione. Dopo il verificarsi di alcuni episodi, per fortuna isolati, si è comunque deciso di passare a decisioni immediate e strutturali.

Comitati di quartiere

In particolare, a breve partiranno i comitati di quartiere e saranno approvati i regolamenti necessari per provvedere alla chiusura dei parchi durante l’orario notturno di notte e attivare, nel contempo, una sorveglianza attiva e capillare proprio perché realizzata attraverso sofisticati sistemi di videoregistrazione. Insomma, sarà davvero difficile sfuggire al “grande occhio” che vigilerà e documenterà chi viola quanto previsto.

Parchi pubblici

“Siamo al lavoro con i tecnici e alcuni residenti limitrofi ai Parchi pubblici – spiega il sindaco Stefani – per approvare in tempi brevi una serie di atti che prevedono la regolamentazione per i parchi pubblici, sempre più coinvolti dagli atti vandalici delle baby-gang, fenomeno che purtroppo interessa sempre più comuni e che reca danno alla quiete pubblica e alle strutture site nelle aree attrezzate. Al tempo stesso intendiamo attivare forme di sensibilizzazione ed educazione civica che, ahimè, mancano sempre più. La prevenzione parte da un’educazione di base al rispetto, alla responsabilità e alla cittadinanza”.

“Maggiori controlli”

“A tal fine stiamo promuovendo, di comune accordo tra tutti i soggetti interessati e l’amministrazione comunale, la creazione di comitati di quartiere per agevolare segnalazioni e garantire una migliore programmazione dei sopralluoghi delle forze dell’ordine. Si vince con la sinergia, con il senso civico di ciascuno e attraverso e la capacità di collaborare tra cittadini, comitati, associazioni, comune, scuole e forze dell’ordine”. Entro un mese i regolamenti saranno pronti e approvati in consiglio comunale.

Nicoletta Masetto

Le più lette