Home Padovano Bassa Padovana Buona pratica in tempo di Covid-19: l’Ulss 6 Euganea salda in 28...

Buona pratica in tempo di Covid-19: l’Ulss 6 Euganea salda in 28 giorni

L’Azienda sociosanitaria paga le fatture con oltre 4 settimane di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa. Il DG Scibetta: “Sappiamo bene quanto importante sia saldare i conti in tempi rapidi con chi lavora con noi e per noi; da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, e i risultati sono tangibili”

Domenico Scibetta foto dalla pagina Domenico Scibetta Direttore Generale Ulss 6 Euganea

E’ sceso sotto il mese il tempo medio di attesa di pagamento ai fornitori. Un dato eccezionale frutto di un grande sforzo aziendale, a tutela dei lavoratori e ancor più significativo in tempo di emergenza Coronavirus. Le performances di pagamento nel terzo trimestre 2020, così come attestate da Azienda Zero, certificano per l’Ulss 6 Euganea una tempestività che si traduce in un’attesa media di 28 giorni, con oltre 4 settimane di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa.

“L’Azienda, non solo è in linea con i pagamenti, ma addirittura registra un anticipo di 32 giorni rispetto all’obbligo dei 60 giorni, dando così una bella risposta ai fornitori – sottolinea il Direttore Amministrativo Michela Barbiero -, soprattutto in un periodo di criticità com’è questo dettato dalla pandemia Coronavirus. Tra luglio e settembre di quest’anno l’indice di tempestività, già molto buono fin da gennaio, ha raggiunto il miglior risultato mai registrato: i debiti scaduti sono stati azzerati, ciò significa che di fatto l’Azienda è in grado di garantire le provviste finanziarie ai fornitori e il rispetto delle tempistiche, addirittura anticipando i pagamenti sotto i 60 giorni, come dimostra l’indice di tempestività che ha un valore marcatamente negativo. Ovvero -32, con un anticipo cioè di 32 giorni sotto i dovuti 60: vale a dire che saldiamo i conti mediamente a 28 giorni”. Le fatture pagate oltre i termini sono appena l’1%: sono quelle per le quali si è reso necessario un approfondimento, e comunque vengono saldate entro i 65 giorni.

“L’impegno aziendale, tanto più nei mesi difficili del Coronavirus, è stato quello di garantire i pagamenti ai fornitori con una gestione finanziaria corretta e rispettosa della tempistiche – commenta il Direttore Generale dell’Ulss 6, Domenico Scibetta – così come confermato sia dal feedback positivi dei maggiori fornitori, come Farmindustria e Confindustria Dispositivi Medici, sia dalle periodiche verifiche trimestrali effettuate da Azienda Zero, sia dai dati aziendali pubblicati sul nostro sito Internet e periodicamente messi a disposizione del Ministero e della Regione. Sappiamo bene quanto importante sia saldare i conti in tempi rapidi con chi lavora con noi e per noi; e da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, e i risultati sono tangibili”.

Le più lette