Home Veneziano Riviera del Brenta Elettrodotto interrato, ma non a Mira

Elettrodotto interrato, ma non a Mira

Terna annuncia un investimento da 140 milioni di euro. Spariranno 123 tralicci e 95 ettari di territorio saranno liberati da linee elettriche

Elettrodotto

Terna ha inviato al Ministero dello Sviluppo Economico istanza di autorizzazione per l’intervento di razionalizzazione della rete elettrica tra Dolo e Camin, finalizzato a migliorare l’affidabilità e la qualità del servizio elettrico dell’area.

Ma l’interramento della linea non interesserà il tratto che va da Malcontenta a Dolo e che passa cioè per i comuni di Mira e Spinea. L’intervento in programma fa parte della più ampia razionalizzazione della rete di alta tensione nelle aree di Venezia e Padova, è una delle opere di sviluppo della rete elettrica regionale inserite nel Protocollo d’Intesa sottoscritto da Terna e Regione del Veneto il 21 gennaio 2019 e frutto di oltre un anno di incontri e sopralluoghi con la Regione del Veneto e i Comuni interessati per individuare la migliore fascia di fattibilità del tracciato.

“Con un investimento di 140 milioni di euro- spiega in una nota Terna – il nuovo collegamento in cavo interrato permetterà di favorire lo scambio di energia tra le aree di Venezia e Padova e incrementare la resilienza della rete. L’opera assicurerà, al contempo, la riduzione delle perdite di rete con conseguente efficientamento del servizio di trasmissione. Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo elettrodotto in cavo interrato a 380 kV della lunghezza di circa 16,5 km e la demolizione di quasi 32 km di elettrodotti aerei oggi esistenti. Saranno 123 i tralicci smantellati e circa 95 gli ettari di territorio liberati da infrastrutture elettriche”.

A Mira però il tracciato dell’elettrodotto, che vede un tragitto complessivo che andrà da Fusina a Camin, non sarà interrato. “Purtroppospiegano per i Comitati Opzione Zero Mattia Donadel e per l’associazione ambientalista Vas Francesco Vendramin- non si sono fatte le dovute battaglie da parte di diversi soggetti interessati, o almeno non con la forza necessaria per ottenere il passaggio dell’elettrodotto interrato anche a Mira come fra Dolo e Camin”. L’elettodotto infatti complessivamente sarà a spezzatino. Sarà interrato fra Fusina e Malcontenta in virtù dell’accordo sul Vallone Moranzani, in aereo con tralicci in superficie fra Malcontenta e Dolo, e di nuovo interrato fra Dolo e Camin. Alessandro Abbadir

Le più lette