Logo testata di vicenza

Home Veneziano Miranese Nord Il Comune di Martellago investe nell’efficientamento energetico

Il Comune di Martellago investe nell’efficientamento energetico

L’amministrazione di Martellago punta sull’efficientamento energetico. Ad oggi sono stati investiti dal Comune oltre 2.500.000 euro compresa la quota parte degli impianti ed altre opere previste per la ristrutturazione del Municipio

Efficientamento energetico

Il progetto è stato completamente rivisitato rispetto al progetto ereditato dalle precedenti amministrazioni. “Il tema dell’efficentamento energetico – dichiara l’assessore Luca Faggian – è uno dei pilastri fondanti dell’operato del mio assessorato, con il sostegno a pieno titolo da parte di tutta la giunta comunale. Tralasciando il ritorno “a casa” della sala per il consiglio comunale ad uso polivalente (nel precedente progetto non prevista) l’aspetto di maggior risalto è che pur trattandosi di un edificio vincolato dalla soprintendenza di Venezia e per il quale bisogna prevedere particolari accorgimenti per il suo percorso di ristrutturazione, sarà un edificio in classe energetica A3. Un risultato del quale bisogna esserne fieri. La nostra è una vera “mission” non si può e non si deve oggi trascurare l’importanza di un percorso di efficientamento del patrimonio pubblico sia in termini di energia elettrica che in termini di energia termica”.

L’illuminazione pubblica a led è arrivata ad un 96%, in tutte le sedi comunali è stata sostituita la tradizionale illuminazione ad incandescenza o con il sistema a neon, la stessa attenzione è stata dedicata alle palestre. Durante il mese di novembre, i cantieri interesseranno la biblioteca civica di Maerne ed il plesso scolastico di via Trento a Martellago. Anche in quest’ultimo caso, il Comune di Martellago potrà contare su una scuola completamente illuminata a led, palestre comprese. Ad oggi gli efficentamenti elettrici e termici realizzati o finanziati, porteranno ad un risparmio in termini energetici di oltre 800 mila kwh annui ed una minore emissione di anidride carbonica nell’atmosfera di 540 mila kg.

Per capire quest’ultimo dato, occorrono 18 mila alberi o l’equivalente in superficie piantumata di circa 200 campi di calcio per convertire una simile quantità di anidride carbonica in ossigeno. Un dato che andrebbe ancora di più implementato, considerando che ora i nuovi impianti hanno bisogno di una minore manutenzione e sostituzione di elementi, ed anche questo è un costo risparmiato in termini economici ed ambientali.

“Il nostro lavoro non è finito – conclude l’assessore – grazie alla programmazione predisposta dai nostri uffici, per il 2021 è già stato definito il programma di efficentamento energetico. Con l’allocamento di risorse specifiche potremo tagliare un traguardo davvero entusiasmante quello cioè di un milione di kwh/a di minor consumo”. Roberta Pasqualetto

Le più lette