Home Breaking News Munari: “Il degrado di Cavarzere è sotto gli occhi di tutti”

Munari: “Il degrado di Cavarzere è sotto gli occhi di tutti”

Munari: “Via Pavanello, fresca di asfaltatura, è finita sott’acqua alla prima pioggia perché non sono stati sistemati i servizi idrici”

Via Pavanello a Cavarzere

Via Pavanello, fresca di asfaltatura finita sott’acqua. L’accusa? Aver asfaltato senza prima aver sistemato i servizi idrici e di averlo fatto solo per “dare un segnale” alla cittadinanza a circa 7 mesi dalle prossime elezioni amministrative.

“Dopo aver dormito per diverso tempo, grazie alla rinegoziazione dei mutui e “grazie” a un’emergenza sanitaria che ha portato ad avere del denaro spendibile, l’amministrazione sperpera i fondi cercando di asfaltare le strade per dare un segnale alla cittadinanza” ha dichiarato il consigliere di minoranza Pierfrancesco Munari.

“Il problema è che le strade della città hanno dei sotto servizi obsoleti, quindi le rotture della rete idrica e fognaria sono all’ordine del giorno. Andare a mettere un manto di asfalto nuovo quando sotto abbiamo il rotto porta si che alla prima pioggia bisogna distruggere nuovamente l’asfalto creando disagi alla popolazione e dando plateale dimostrazione di aver fatto un lavoro non eseguito in maniera corretta. Come già detto in passato ribadisco che le asfaltature di questi tempi sono solo marchette elettorali: lo ripeto e mi assumo la responsabilità di ciò che dico”.

Ma, secondo il consigliere, questo è solo uno dei problemi della città: “Il Comune cade a pezzi, in tutti i sensi. Ho depositato recentemente un’interrogazione dove sottolineo le condizioni in cui versano sia il nostro edificio, palazzo Barbiani, sia la torre campanaria. Il campanile è stato transennato ormai sei mesi fa, mentre dal Comune sono cadute delle grandi placche decorative dalla facciata. Ci sono, inoltre, delle colonne a muro vivo e non si sa nulla sulla loro sistemazione”. “Il degrado è sotto gli occhi di tutti – conclude Munari -. Il paese è sporco e in disordine, questa amministrazione non ha fatto nulla per cercare di cambiare il trend in questi 9 anni”. Erika Masiero

Le più lette