Home Padovano Padova Padova: Giornata di controlli da parte della polizia

Padova: Giornata di controlli da parte della polizia

Domenica 8 Novembre: Segnalazioni ed interventi del 113

Ieri domenica 8 Novembre, gli agenti della Polizia di Stato hanno rilevato diverse infrazioni delle quali vi riportiamo gli accadimenti.

Sono le ore 14.25 quando gli agenti della Squadra Mobile, in Via Monte della Madonna hanno colto uno spacciatore in flagranza di reato. O.L. cinquantenne tunisino residente a Padova è stato arrestato per spaccio di cocaina e detenzione di hashish. L’uomo era pluripregiudicato e condannato. La polizia ha sequestrato 0,57g di cocaina e 0,50g di hashish, segnalato al Prefetto anche l’acquirente.

È iniziato il turno serale in questura e alle 20.45 il personale della sezione Volanti interviene in via Santi Fabiano e Sebastiano. La segnalazione riguarda una persona straniera all’interno di una proprietà privata. Sul posto gli agenti hanno rintracciato I.S. nigeriano classe 95′ che si era introdotto in un giardino e con un bastone aveva infranto le fioriere, tentando poi di entrare in casa. Tratto in arresto per violazione di domicilio. Indagato in stato di libertà per danneggiamento e violazione della disciplina dell’immigrazione. Rilasciato dopo poco, come disposto dal P.M. di turno.

Scocca la mezzanotte e la pattuglia in servizio, alle ore 00.40 ha notato un’autovettura che effettuava manovre pericolose per la circolazione, commettendo plurime violazioni al Codice della Strada. Gli operatori hanno inseguito e bloccato l’auto in via Saetta, procedendo al controllo della conducente, D.N.F, romena residente a Padova con numerosi precedenti di polizia. La donna, in evidente stato di ebbrezza, si è opposta al controllo, inveendo verso gli agenti e colpendo al volto uno  dei due poliziotti. Le forze dell’ordine hanno arrestato la donna per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Successivamente indagata per aver dichiarato false generalità e per essersi rifiutata di sottoporsi al alcoltest. Sanzionata per la violazione delle norme anticovid, la signora al termine del fermo è stata portata in questura e ristretta nelle celle di sicurezza, in attesa dell’udienza direttissima fissata per le ore 13 di oggi.