Home Cucina Polenta e funghi

Polenta e funghi

Polenta e funghi

Pochi piatti hanno un così forte valore identitario e affettivo, che la polenta, povera ma buona e sostanziosa, ha sfamato per secoli con grande dignità. La polenta intesa come farina di cereali cotta nell’acqua ha origini molto antiche, ma è diventata come la conosciamo adesso solo dopo la scoperta dell’America, perché il granturco che le conferisce il suo colore giallo sole arrivò proprio dal nuovo continente

Ingredienti per 2 persone:

500g di farina di mais,
15g di olio extravergine di oliva,
2 litri di acqua, 1 cucchiaio di sale grosso,
1 confezione a piacere di funghi porcini DelSanto, (oppure chiodini, finferli, champignon, misto bosco).
QB prezzemolo fresco per decorare

Procedimento

Per realizzare la polenta ponete sul fuoco una pentola d’acciaio dal fondo spesso, versate i 2 litri d’acqua, quando l’acqua sta per sfiorare il bollore unite il sale, quindi versate la farina a pioggia mescolando con un cucchiaio di legno e mantenete la cottura ad alta. Aggiungete anche l’olio di oliva che servirà per evitare la formazione di grumi, continuate a mescolare attendendo che riprenda il bollore, quindi abbassate il fuoco al minimo e proseguite con la cottura per 50 minuti (o secondo le indicazioni della confezione) a fuoco dolce mescolando di continuo, avendo cura di non farla attaccare al fondo. Trascorsi i 50 minuti la polenta è pronta; alzate il fuoco in modo da farla staccare bene dalla pentola, attendete di vedere che si stacchi bene dal fondo. Ora capovolgete con attenzione il tegame su un tagliere rotondo poco più grande del diametro del tegame per sformare la polenta. La vostra polenta è pronta per essere portata in tavola Servite con i funghi e con del prezzemolo fresco tritato. A piacere potete aggiungere formaggi e salumi.

L’idea in più

I funghi porcini trifolati DelSanto sono già pronti, si può aprire la confezione e usarli per farcire toast, bruschette, pizze, pasta, ecc… Buon appetito!