Home Breaking News Rosolina è ora città: “Un gran riconoscimento”

Rosolina è ora città: “Un gran riconoscimento”

Il sindaco di Rosolina, Franco Vitale, ha ricevuto dalle mani del Prefetto Maddalena De Luca l’attestato tanto atteso

Rosolina

La cerimonia, quasi a sorpresa, si è svolta lo scorso mese, per la precisione, domenica 4 ottobre, in occasione dell’inaugurazione del giardino Laudato Si, a Porto Caleri. Era la fine di ottobre 2014, quando la perla del Delta del Po, diventava città. Con decreto del presidente della Repubblica, su proposta del ministro dell’Interno, le caratteristiche del Comune bassopolesano, rientravano ufficialmente nel disposto dall’articolo 18 del decreto legislativo 18 agosto 2000,

“Il titolo di città può essere concesso ai Comuni insigni per ricordi, monumenti storici e per l’attuale importanza”. Nel caso di Rosolina, sono state considerate le qualità turistiche, storico-ambientali, economiche e culturali. Tra queste spicca la particolare cornice naturale in cui si trovano le località turistiche di Rosolina mare e Albarella, che permettono alla città di passare dai 6.500 abitanti nel periodo invernale, a un totale di 1,4 milioni di presenze in quello estivo. Nel 1987 Rosolina è stata premiata come uno dei Comuni più intraprendenti a livello sociale ed economico. Nel 2013 le 1.018 imprese attive, erano pari all’11,1% del totale delle realtà bassopolesane. Rosolina è inoltre sede del centro sperimentale ortofloricolo Po di Tramontana, e del giardino botanico litoraneo di Porto Caleri, dove appunto si è svolta l’importante cerimonia, alla presenza di ben sette amministrazioni comunali del Delta del Po.

“Aver ottenuto questo importante riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica, è la giusta gratificazione per una realtà economica come la nostra – afferma il sindaco Franco Vitale – È un orgoglio da condividere con tutta la popolazione, ma anche con i comuni limitrofi e le realtà che ci circondano”. Marco Scarazzatti

Le più lette