Home Sport Serie B: i principali candidati per la vittoria della classifica cannonieri

Serie B: i principali candidati per la vittoria della classifica cannonieri

Come la Serie A, anche la Serie B sta entrando nel vivo e sono diverse le compagini che aspirano a risultati importanti in questa stagione.

Molti giocatori, invero, covano il desiderio di farsi notare anche attraverso qualche exploit personale. Non sono stati pochi i vincitori della classifica dei cannonieri che in passato hanno attirato l’occhio delle maggiori squadre italiane. L’anno scorso fu Simy a trionfare, siglando 20 goal di cui 4 dal dischetto. L’attaccante del Crotone, però, era già carta conosciuta: ancora oggi i tifosi ricordano la splendida rovesciata messa a segno ai danni della Juventus un paio di anni fa. Al secondo posto della graduatoria, invece, era arrivato Iemmello del Perugia, autore di un goal in meno, ma con ben 9 rigori a favore. A quota 17 reti, Forte della Juve Stabia e Pettinari del Trapani.

Chi potrebbe eguagliare oggi i numeri di tutti questi giocatori? La classifica attuale è ancora prematura, ma sta comunque fornendo qualche indicazione interessante. Anche perché i nomi che la popolano sono inediti. Al primo posto, con 4 goal, troviamo infatti Diaw del Pordenone, Mazzocchi della Reggiana e Coda del Lecce. Maistro, Liotti, Moreo, Vido, Tutino, Forte, Garritano, Stepinski, La Mantia, Castro e Marconi, invece, hanno segnato finora 3 reti. Non si tratta di certo di attaccanti dallo spessore internazionale, ma molti di loro vantano anche diversi trascorsi in Serie A.

Sarebbe errato pensare a prescindere che in Serie B non siano presenti terminali offensivi validi. Pucciarelli del Chievo Verona sarebbe stato un nome spendibile, se non fosse che sta collezionando solo panchine. In estate l’attaccante dei clivensi sperava di tornare a Pescara. Tra i gialloblù, comunque, non mancano altri elementi di tutto rispetto: basti pensare ad Amato Ciciretti, che in passato ha regalato diverse perle ai tifosi del Benevento. Anche Giaccherini potrebbe dire ancora la sua. In questi casi, però, parliamo di esterni d’attacco e non di prime punte che per ovvie ragioni hanno più confidenza con il goal.

La storia della classifica dei marcatori di Serie B, come anticipato, narra di tanti giocatori che sono esplosi dopo l’esperienza nel campionato cadetto. Tuttavia, parecchi sono stati anche i flop. Basti pensare a Daniele Cacia, goleador del Verona nel 2013, ma che in seguito non ha realizzato una sola rete in Serie A. Più fortunato fu Eder, capace di arrivare anche in Nazionale, decidendo una delicata partita con la Svezia agli Europei del 2016, per poi arrivare a vestire anche la maglia dell’Inter. Di certo, in tanti sognano di ripercorrere almeno in parte le orme di Ciro Immobile, che il titolo di capocannoniere l’ha vinto poi anche in Serie A, e più di una volta. Ci sta riuscendo Ciccio Caputo, ex bomber dell’Empoli, che nei prossimi mesi potrebbe arrivare persino a scavalcarlo nelle gerarchie del ct Roberto Mancini.

Quella attuale è una situazione ancora troppo equilibrata per azzardare qualche pronostico. Un approfondimento sui migliori giocatori della Serie B 2020/21 può aiutare comunque ad avere un’idea migliore dei valori dei calciatori che si contenderanno questa pura soddisfazione personale. Ancora qualche settimana di pazienza e finalmente saremo in grado di individuare gli attaccanti più prolifici.

Le più lette