Home Veneziano Riviera del Brenta Sicurezza, nuove telecamere per il controllo del territorio a Mira

Sicurezza, nuove telecamere per il controllo del territorio a Mira

Il Comune stanzia 50mila euro per potenziare la rete di sorveglianza. 10 nuove videocamere fisse si aggiungono alle 15 esistenti nei parchi e luoghi a rischio

telecamere Vigonza
Telecamere

Nuove telecamere in arrivo per la sicurezza e il controllo del territorio a Mira. Lo spiegano il sindaco di Mira Marco Dori e l’assessore Fabio Zaccarin. Con la recente manovra di bilancio infatti, l’amministrazione comunale ha stanziato 50mila euro per potenziare l’attuale rete di sorveglianza. Occhi elettronici di ultima generazione che verranno collocati in zone strategiche del Comune. E’ stato chiesto anche il supporto della locale tenenza dei Carabinieri, per meglio individuare le zone da controllare. Di fatto saranno 10 le nuove telecamere fisse per la sicurezza e il controllo del territorio: si aggiungono alle 15 esistenti nei parchi e luoghi a rischio e poi, ci sarà il potenziamento dei servizi di controllo notturno dei cimiteri e lotta a chi sversa ed inquina il territorio mirese con altre tre telecamere mobili.

Sicurezza, le parole del sindaco Dori

”E’ un investimento utile – spiega il sindaco Marco Dori – per aumentare la sicurezza della nostra città, ma anche per dare ulteriori strumenti di indagine alle forze dell’ordine”. L’investimento prevede un potenziamento dell’attuale sistema di videosorveglianza, che dispone già di una rete di telecamere inseriti nei parchi e a nei giardini di villa dei Leoni, ma anche con i varchi elettronici, sia fissi che mobili, che presidiano i principali accessi automobilistici della città.

“Le attuali tecnologie consentono di avere risoluzioni migliori rispetto al passato – spiega Fabio Zaccarin, assessore alla Polizia locale e alla sicurezza – e così una telecamera è in grado di coprire una zona ampia centinaia di metri. La nuova sede della Polizia Locale prevede anche una centrale unica per il sistema di videosorveglianza. Stiamo infine disponendo un ulteriore progetto per un finanziamento ministeriale rivolto alla prevenzione nei pressi delle scuole”. Oltre agli investimenti tecnologici, in questi anni l’amministrazione di Mira ha avviato il controllo notturno di cimiteri, impianti sportivi, scuole e piazze con un sistema di vigilanza privata, la convenzione con la Polizia locale di Venezia, da cui sono scaturiti diversi controlli in fascia serale e notturna, ma anche siglato una convenzione con l’associazione dei “Carabinieri in congedo”. Alessandro Abbadir

Le più lette