Notizie
HomeBreaking NewsAbano Terme, più verde in città con le nuove piante

Abano Terme, più verde in città con le nuove piante

Grazie all’adesione dei cittadini all’iniziativa promossa dalla Regione ne saranno messe a dimora 93, altre 10 specie autoctone sono state richieste dal Comune

Piante

L’Amministrazione Comunale ha aderito al progetto “Ridiamo il sorriso alla Pianura Padana”, promosso dalla Regione del Veneto al fine di favorire l’impianto di giovani piante forestali di specie autoctona per contrastare il fenomeno del disboscamento nella Pianura Padana. Si tratta di essenze arboree originarie e tipiche del nostro territorio, che provengono da vivai forestali locali della Regione. Questa iniziativa è coordinata dall’Agenzia Veneta per l’Innovazione nel Settore Primario “Veneto Agricoltura” in conformità alle proprie finalità istituzionali di tutela delle biodiversità vegetali d’interesse naturalistico. Finora il progetto ha consentito l’impianto di ben 20.000 alberi, risultato di grande valore considerando il deficit di verde che i Comuni di pianura sono tenuti a colmare.

Il Comune di Abano Terme, che già da tempo ha ottenuto il prestigioso riconoscimento Emas, condivide questo impegno con determinazione e si trova in piena sintonia con la politica regionale di aumento della superficie boschiva, considerando la rilevanza naturalistica del proprio bacino termale e l’importante ruolo, ampiamente riconosciuto dalla comunità scientifica, svolto dagli alberi nella mitigazione climatica, nel miglioramento della qualità della vita e nell’assorbimento e stoccaggio dell’anidride carbonica, il più significativo gas-serra. Basti pensare che un albero di circa 20 metri di altezza può assorbire ogni anno circa 1000 grammi di PM 2.5, il particolato più pericoloso per la nostra salute.Le richieste delle piante autoctone sono state presentate dai cittadini interessati mediante la piattaforma web https://www.ridiamoilsorrisoallapianurapadana. eu/#. Il ritiro delle piante avverrà, invece, a carico di ciascun Comune presso il Centro di Veneto Agricoltura in Montecchio Precalcino (Vicenza). In particolare, ad Abano Terme sono state presentate le istanze di 11 cittadini per un numero complessivo di 93 piante. Altre 10 specie autoctone sono state invece richieste dallo stesso Comune. Si coglie, inoltre, l’occasione per ricordare, come indicato nella pagina web www.ridiamoilsorrisoallapianurapadana. eu, che le piante necessitano di una corretta ed immediata messa a dimora, essendo molto giovani.

“L’Amministrazione comunale di Abano Terme è particolarmente soddisfatta del risultato ottenuto, perché, grazie all’intervento attivo e alla dedizione dei cittadini, è stato possibile contribuire a incrementare il verde del territorio cittadino e di conseguenza migliorare la sua qualità dell’aria. Infine – come ha ricordato il sindaco Federico Barbierato – l’importanza della biodiversità naturale, all’interno del già citato ambito del contrasto all’inquinamento, si riflette anche sulla qualità locale dell’acqua e dei fanghi, elementi di vitale rilevanza per il termalismo aponense”.

Federico Franchin

Le più lette