Home Rodigino Adria Adria: "Difendiamo le scuole di comunità"

Adria: “Difendiamo le scuole di comunità”

L’Amministrazione Comunale di Adria intende continuare a perseguire e promuovere con forza, la scelta di poter studiare nelle scuole di comunità del territorio adriese

Scuole
Scuole

L’Amministrazione Comunale di Adria con il Sindaco Omar Barbierato, congiuntamente al Comitato “La matita di Teresa” di Baricetta (responsabile Eva Sprocatti) ed al “Comitato genitori della scuola di
Bottrighe” (responsabile Mirko Frigato) ed al “Comitato per la salvaguardia del plesso scolastico di Bottrighe”(responsabile Alberto Bergo) intendono continuare a perseguire e promuovere con forza, la scelta di poter studiare nelle scuole di comunità del territorio adriese.

Questo per sostenere l’eccellenza ed il diritto di offrire ai nostri ragazzi, un ambiente familiare e sicuro, nel contesto sociale fondamentale che rappresenta la famiglia e nel proprio paese, premendo anche sull’aspetto sociale che hanno i servizi per la sopravvivenza identitaria delle comunità del comune di Adria.

“Non è mero campanilismo, – spiegano – ma qualità del vivere che via via viene sottratto alle periferie ogni volta vengono sottratte di un servizio. La scuola, nelle piccole realtà, riesce ancora ad essere uno straordinario strumento di esperienze oltre che di conoscenze perchè è fortemente connotata dai legami col territorio che l’accoglie e la difende. In un momento delicatissimo come questo, è un crimine impoverire ulteriormente un territorio che perde costantemente pezzi d’identità e di….futuro!”.

“Pur consci del calo demografico attuale e delle evidenti necessità per la riapertura delle scuole
elementari di Baricetta e medie di Bottrighe, L’Amministrazione Comunale, il Sindaco ed i Comitati sono all’unisono convinti, che queste scuole sono e rappresentano un valore importantissimo come servizio pubblico e che quindi vanno potenziate in organico e strumenti di lavoro. Il tutto e lo ribadiamo con fermezza, al fine di affermare il diritto delle famiglie, di poter scegliere di abitare, vivere e soprattutto far studiare i propri figli, nella propria comunità di appartenenza”.

“Intendiamo da subito, aprire un serio confronto in ogni sede locale, regionale e nazionale in quanto
l’Amministrazione Comunale il Sindaco e i Comitati rappresentano una voce unica per il rispetto di questi principi e delle leggi che le rappresentano, decisi se necessario a far valere le proprie istanze ai
massimi livelli”.

“Chiediamo di aprire da subito le finestre online per le iscrizioni a Baricetta e Bottrighe, ma
principalmente chiediamo un incontro urgente con le autorità scolastiche ed istituzionali in campo e
precisamente: a Elena Donazzan Assessore Regionale del Veneto all’istruzione, ad Augusta Celeda Dirigente Generale Ufficio Scolastico per il Veneto, a Roberto Natale Ufficio V / U.T.A. di Padova e Rovigo, ad Arianna Vianello Dirigente Istituto Comprensivo Adria 2 e alla dirigente Maria Chiara Olimpia Schiavone
Istituto Comprensivo Adria 1”.

Le più lette