Home Breaking News Cadoneghe: isole ecologiche, consegnata la petizione

Cadoneghe: isole ecologiche, consegnata la petizione

Sono state depositate al protocollo del Comune le 1030 firme di cittadini di Cadoneghe che hanno sottoscritto la petizione per il mantenimento delle isole ecologiche.

rifiuti

A promuoverla il Circolo di Cadoneghe del Partito Democratico con l’adesione della Lista Cadoneghe Unisce e di Coalizione Civica per Cadoneghe. I tre gruppi avevano, da subito, espresso una serie di riserve sulla decisione assunta dal Comune in merito al nuovo sistema dei rifiuti “misto” che ha previsto nuove isole ecologiche tecnologicamente avanzate, digitalizzate e video controllate da remoto.

“L’amministrazione comunale ha assunto decisioni diverse nel corso di quest’anno – spiegano i rappresentanti del Partito Democratico, della Lista Cadoneghe Unisce e di Coalizione Civica – : nel dicembre 2019, in fase di affidamento del servizio della raccolta dei rifiuti ad Etra Spa, è stato previsto di passare al sistema di raccolta porta a porta in tutto il territorio comunale. Successivamente, forse considerando l’evidente impraticabilità del porta a porta nelle zone ad alta densità abitativa, sempre l’amministrazione comunale ha attivato la sperimentazione di una mini isola ecologica condominiale ad alta tecnologia in via Giotto. In entrambi i casi, sembra che l’intenzione, peraltro più volte annunciata, sia quella di trovare un’alternativa alle isole ecologiche presenti nel territorio”.

Con la petizione, protocollata di rcente, “si chiede di confermare il mantenimento delle isole ecologiche esistenti, andando ad ammodernarne le dotazioni ed intensificando tutte le misure sia per l’educazione al conferimento rispettoso sia per la repressione dei comportamenti scorretti e illeciti”. L’auspicio, concludono i promotori della raccolta firme, è che “l’amministrazione voglia finalmente ascoltare i cittadini e confrontarsi con tutti i gruppi di minoranza per trovare la soluzione più adatta alle esigenze di chi vive a Cadoneghe e rispondente all’obiettivo di mantenere e migliorare la qualità ambientale nel nostro territorio”.

 

Nicoletta Masetto

Le più lette