Home Veneto Attualità Dpcm Natale, è ufficiale: non si potrà uscire dai Comuni il 25-26...

Dpcm Natale, è ufficiale: non si potrà uscire dai Comuni il 25-26 dicembre e il 1 gennaio

Il Governo ha scelto la linea dura per evitare l’ipotesi terza ondata. Tra le varie misure restrittive quella che impedisce di uscire dal proprio Comune il giorno di Natale, Santo Stefano e il 1° gennaio

Giuseppe Conte

Ecco le regole che saranno valide del Dpcm Natale.

Spostamenti

Divieti

Dal 21 dicembre al 6 gennaio vige il divieto di spostarsi tra Regioni e  da/per le province autonome di Trento e Bolzano anche per raggiungere le seconde case.

Il 25 e 26 dicembre e il 1 gennaio vietati gli spostamenti tra Comuni.

Divieto di spostarsi in tutta Italia dalle ore 22 alle ore 5. Il 31 dicembre divieto di spostarsi dalle ore 22 alle ore 7.

Consentiti

Per motivi di lavoro, necessità o salute (anche nelle ore notturne).

Per rientrare nel Comune in cui si ha la residenza.

Per rientrare nelle case in cui si ha il domicilio o in cui si abita con continuità o periodicità.

Rientri dall’estero

Gli italiani che si troveranno all’estero per turismo dal 21 dicembre al 6 gennaio al rientro dovranno fare la quarantena.

La quarantena è prevista anche per i turisti stranieri in arrivo in Italia nello stesso periodo.

Impianti sciistici e crociere

Gli impianti sciistici restano chiusi fino al 6 gennaio.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio sono sospese tutte le crociere in partenza, scalo o arrivo in porti italiani.

Scuola

Dal 7 gennaio ricomincia la didattica in presenza nelle scuole superiori.

In ogni scuola, nella prima fase, rientrerà almeno il 75% degli studenti.

Bar e ristoranti

Area gialla

Bar, ristoranti e pizzerie aperti con consumo al tavolo dalle ore 5 ale ore18 tutti i giorni

Ogni tavolo può ospitare al massimo 4 persone, se non sono tutte conviventi.

Dopo le ore 18 è vietato consumare cibi e bevande nei locali o per strada.

Area arancione o rossa

Bar, ristoranti e pizzerie restano aperti dalle 5 alle 22 solo per l’asporto. La consegna a domicilio è sempre consentita.

Hotel

Gli alberghi rimangono aperti in tutta Italia, ma la vigilia di Capodanno (31 sera) non sarà possibileorganizzare veglioni e cene.

Negozi e centri commerciali

Dal 4 dicembre al 6 gennaio i negozi restano aperti fino alle 21.

Dal 4 dicembre al 15 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi, nei centri commerciali saranno aperti solo alimentari, farmacie, parafarmacie e sanitari, tabacchi edicole e vivai.

Piano Italia Cashless

Fino al 31 dicembre per chi paga con cartee App rimborso del 10% fino a 150 euro.

Per partecipare occorre scaricare l’app IO e identificarsi con carta di identità elettronica o tramite SPID.

“Dobbiamo intenderci: noi non possiamo entrare nella case delle persone e imporre delle stringenti limitazioni, ma introduciamo una forte raccomandazione, cerchiamo tutti di rispettarla – ha dichiarato ilpresidente del Consiglio Conte -. Quella di non ricevere a casa persone non conviventi, e’ una cautela essenziale per noi stessi e per proteggere i nostri cari”.

E ha precisato: “E’ sempre consentito il rientro nel comune di residenza o dove si abita con continuità, questo consentirà il ricongiungimento delle coppie”.