Home Breaking News Enrico Moro presidente di “Riviera al Fronte"

Enrico Moro presidente di “Riviera al Fronte”

“Riviera al fronte” ha un nuovo presidente: Enrico Moro, coordinatore delle associazioni storico-culturali della Riviera del Brenta e del Miranese

Enrico Moro
Enrico Moro

Enrico Moro è il nuovo presidente dell’associazione culturale “Riviera al fronte”. Subentra a Ivan Bruno Zabeo che è stato anche fondatore dell’associazione. Enrico Moro è responsabile del coordinamento delle associazioni storico-culturali della Riviera del Brenta e del Miranese. Un cambio avvenuto subito dopo la riuscitissima staffetta del IV novembre per celebrare la festa dell’Unità Nazionale, delle Forze Armate e della fine della Prima Guerra Mondiale.

Un risultato che il neo presidente così commenta :“Il Covid19 ha costretto a limitare le attività o a rimodularle, così ha fatto Riviera al Fronte, che tra il 7 e l’8 novembre scorso ha pubblicato 87 interventi di natura storica, letteraria, artistica e musicale, realizzati da oltre un centinaio tra appassionati, associazioni, amministratori locali, tecnici informatici e del montaggio audio-video, cori e singole persone che si sono messe a disposizione rendendo questa rassegna un vero impegno collettivo. Gradita la presenza del Console d’Ungheria, segnale che l’associazione sta ormai estendendosi oltre i confini naturali ed è riconosciuta per capacità organizzativa e competenza nei contenuti. Il risultato è stato eccezionale: in una, i filmati pubblicati sulla pagina Facebook e nel canale YouTube e poi condivisi nei vari gruppi social hanno raggiunto 130 mila utenti, con un totale di 44 mila persone uniche connesse e con più di 11.000 interazioni (commenti, like, condivisioni). Un record, considerata la natura locale di “Riviera al Fronte” che concentra le sue attività su un territorio ristretto come quello della Riviera del Brenta”.

Inoltre, colpisce il fatto che il pubblico non è stato solo quello dei grandi appassionati della storia della Grande Guerra, ma persone di tutte le età, comprese le donne e i giovani al di sotto dei 35 anni. “Considerato il successo delle due staffette social del 2020 – ha concluso Moro. “Riviera al Fronte” rilancia una volta ancora il progetto per la “Giornata della Memoria” di sabato 30 gennaio 2021. L’invito a partecipare è rivolto a tutti, ma in particolare alle scuole. Il messaggio lasciato da questa celebrazione riguarda soprattutto le nuove generazioni. Non dimenticare, in questa occasione, è ancor più fondamentale perché va oltre lo studio della storia, va verso i valori della solidarietà, dell’eguaglianza e del rispetto nei confronti di tutto il genere umano”. Per aderire, mail a rivieraalfronte@gmail.com.

Lino Perini

Le più lette