Home Veneziano Riviera del Brenta Mobilità sostenibile, il Comune di Mira investe risorse

Mobilità sostenibile, il Comune di Mira investe risorse

Un pieno di nuove pensiline, fermate e punti di ricarica per chi usa l’autobus. Ad annunciarlo è il Comune di Mira che è pronto ad investire nuove risorse in favore della mobilità sostenibile, nei percorsi casa-scuola-lavoro.

MIra

“Con un finanziamento di quasi 300mila euro- spiega il sindaco di Mira Marco Dori- l’amministrazione comunale è pronta a “seminare” il territorio di nuove strutture per rendere più confortevole e “green” l’utilizzo degli autobus, favorendo l’uso della bicicletta”. Il progetto riguarda la riqualificazione e la messa in sicurezza delle strutture di fermata di alcune linee interessate da forti flussi scolastici e la realizzazione, ove possibile, di punti di interscambio modale tra i diversi mezzi di trasporto (autobus, automobile, ciclomotore, bicicletta, pedoni).

L’intervento interessa le linee di trasporto pubblico, urbano ed extraurbano, tra Mira Buse e Marano, sulla linea dell’Omnibus, tra Venezia e Padova (coppia di fermate a Mira Taglio nei pressi del Mirasole e del Galeone, e lungo via Bernini, via Borromini e via Mare Mediterraneo) e tra Oriago e Mellaredo (coppia di fermate in Via Giovanni XXIII, inprossimità del centro di Borbiago, e vicino al centro civico). Il tutto a conclusione del progetto sulla mobilità sostenibile, di cui Mira è Comune capofila, e che coinvolge tra gli altri anche i comuni di Mirano, Spinea e Campagna Lupia, oltre a Avm sps e Ministero dell’Ambiente. In totale, saranno installate 13 nuove strutture.

“Oltre alla sistemazione delle fermate con la posa delle pensiline – spiega il sindaco Marco Dori – il progetto prevede l’installazione di appositi bici park e di alcuni punti di ricarica per le bici elettriche, come a Mira Centro e a Borbiago, che si andranno così ad aggiungere al punto di ricarica presente ad Oriago, in Riviera San Pietro, quasi pronto ad entrare in funzione”.

L’obiettivo è quello, superata la pandemia, di rendere più agevole e confortevole, l’uso dei mezzi pubblici sulle principali direttrici scolastiche e del lavoro, ma anche di valorizzare il servizio Omnibus che collega le stazioni di Mira Buse e Marano. “Con Actv e Avm abbiamo fatto un lavoro approfondito sui benefici ambientali e sui flussi di utilizzo dei mezzi da parte dei pendolari – spiega l’assessore all’Ambiente e alla Mobilità, Maurizio Barberini – e siamo in grado quindi di fornire strutture che prima non c’erano”. Per promuovere la mobilità sostenibile, il Comune di Mira ha di recente acquistato una coppia di bici elettriche a disposizione del personale dell’ente e dell’ufficio Ambiente, per spostamenti brevi.

Alessandro Abbadir

Le più lette