Home Trevigiano Morgano, allarme furti auto: “State in guardia”

Morgano, allarme furti auto: “State in guardia”

Il sindaco Rostirolla: “L’obiettivo è trasformare la rabbia in collaborazione. I ladri ci saranno sempre, ma riusciremo a rendergli la vita quanto meno più complicata”

Furti auto

“Negli ultimi periodi si sono verificati alcuni furti con scasso sulle auto. Invito tutti i cittadini a essere accorti. E soprattutto a non lasciare oggetti di valore incustoditi all’interno delle macchine. Nemmeno per soste brevi”. È forte e chiaro il messaggio che arriva dal sindaco Daniele Rostirolla. I ladri hanno preso di mira in particolare l’area del parcheggio vicino alla chiesa.

Le auto vengono razziate sfruttando i pochi minuti impiegati dalle mamme e dai papà per accompagnare i loro figli all’asilo. Scene simili sono state registrate anche nei parcheggi dei cimiteri di Morgano e Badoere, in particolare durante le festività per la commemorazione dei defunti.

È direttamente il Comune a mettere tutti in guardia. “È proprio quando la soglia dell’attenzione viene meno che i predatori, particolarmente attivi in questo periodo dell’anno, sfruttano l’occasione per colpire con velocità e destrezza – specifica il sindaco rivolgendosi direttamente ai cittadini – sono incuranti a qualsiasi deterrente. Portate sempre con voi borse e portafogli. E, se potete, segnalate qualsiasi movimento di persone sospette agli organi di competenza o al servizio di Controllo del vicinato”.

A proposito del Controllo del vicinato, a metà novembre è arrivata una doccia fredda: la Consulta ha dichiarato la legge regionale incostituzionale. La sentenza, però, non fa vacillare l’attività sul territorio. “I Comuni hanno firmato i protocolli con la Prefettura – spiega Rino Manzan, sindaco di Povegliano, riferimento del Controllo del vicinato nella Marca – a breve, tra l’altro, si dovrebbe firmare un nuovo protocollo stavolta espressamente condiviso con il ministero dell’Interno. Il nodo che sta alla base della decisione della Corte Costituzionale è di fatto già risolto”. Anche a Morgano l’attività di auto-sorveglianza tra i cittadini è confermata in pieno.

“Grazie al Controllo di vicinato i cittadini prestano più attenzione a ciò che sta attorno a loro. E allora possono segnalare anche delle situazioni sospette – conclude Manzan – l’obiettivo è questo: trasformare la rabbia e la contrapposizione in collaborazione. I ladri ci saranno sempre, purtroppo. Ma andando a diminuire le diffidenze verso chi abita vicino a noi, riusciremo a rendere la vita dei malintenzionati quanto meno più complicata”.

Mauro Favaro

Le più lette