Home Padovano Padova Padova, Ulss 6 Euganea: "Le strutture tengono ma c'è bisogno di collaborazione...

Padova, Ulss 6 Euganea: “Le strutture tengono ma c’è bisogno di collaborazione e buonsenso”

L’Ulss 6 Euganea ha tenuto una conferenza stampa online per fare il punto della situazione riguardo il Covid-19

Ulss 6 euganea
Ulss 6 Euganea

Il direttore generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta ha iniziato la conferenza con un confronto fra l’attuale situazione e quella di Marzo.

“Il 29 Marzo, giorno di picco della prima ondata, i ricoverati per Covid erano 170. Oggi se ne contano 361 con un incremento del 112%. È un grande sforzo per la struttura sanitaria che è sicuramente sotto tensione. Questo per quanto riguarda gli ospedali della Ulss 6 euganea. Non sono compresi i numeri dell’azienda ospedaliera di Padova. C’è ancora capacità nelle terapie intensive, queste sono modulabili rispetto ai ricoveri. Siamo in grado di mantenere la progressiva implementazione di posti, ma non è questo il tema di contrasto al virus. L’attenzione va posta sui comportamenti, c’è bisogno di collaborazione e buon senso.”

I dati del contagio

Le terapie intensive contano 45 ricoverati, gli ospedali di comunità 53 ospiti e le terapie sub-intensive 18 pazienti.

I positivi sul territorio: Nella provincia di Padova sono 15.765, in base al report che l’Azienda Zero manda alle Ulss. Il 29 Marzo i positivi erano 2.135 

Va detto che si è moltiplicata anche la capacità diagnostica che consente l’individuazione di un così alto numero di casi, attraverso uno screening diffuso su larga scala.

Continua il Direttore Genreale: “Potremmo farci un bel regalo di Natale se riuscissimo a diminuire drasticamente il numero di contagi entro il 25 dicembre. Usando il buon senso e rispettando le classiche 3 regole; distanziamento, indossare la mascherina, lavarsi spesso le mani. La palla passa ai cittadini e al senso civico che abbiamo dimostrato e che tutti dovremmo ritornare ad applicare.”

I dati nelle case di riposo

Nella provincia i casi di ospiti in totale sono 813 di cui: 421 sono in isolamento, 75 in attesa del referto, 314 di attualmente positivi.

Per quanto riguarda gli operatori invece: 45 positivi, 18 in attesa del referto, 135 in isolamento fiduciario per un totale di 198 casi.

Le case di riposo stanno applicando un loro piano di sanità pubblica interno che è in continua evoluzione in base all’ andamento epidemiologico.

Le criticità maggiori si trovano nella struttura Parco del Sole di Padova. La residenza è comunque in sicurezza ma con un maggior carico di lavoro per il suo personale. Sta reggendo nonostante le sue difficoltà.

Ci sarà inoltre un Bando di Disponibilità tra gli operatori dell’Ulss 6 Euganea. Consentirà ad alcuni operatori, fuori dall’orario di lavoro e su retribuzione di dare supporto alle case di riposo. Accordo di forza lavoro che ovviamente verrà sottoscritto con le strutture residenziali. Ad oggi sono 15 gli infermieri che si sono candidati.

Vaccini, numeri ed andamento

Loredana Gottardello, responsabile piano di sanità pubblica, si è espressa riguardo la campagna di vaccinazione anti-influenzale. “Ad oggi le dosi somministrate sono 250.500 mila. Nello scorso anno erano 180.000 mila. In questi giorni si sta lavorando per la distribuzione di ulteriori dosi: altre 33 mila. 

Per l’inizio della prossima settimana i medici di medicina generale potranno ripartire con le vaccinazioni. Serve una distribuzione capillare che ovviamente necessita di tempo.”